Finanza & Mercati

Benetton cambia il vertice

In primo piano

Benetton cambia il vertice

  • –Marigia Mangano

Nuovo cambio al vertice in Benetton Group. Ieri il consiglio di amministrazione della societ che fa capo alla famiglia Benetton ha comunicato che l’amministratore delegato Marco Airoldi ha rassegnato le dimissioni. Al suo posto arriver Tommaso Brus nella posizione di Chief operating officer (Coo), manager che arriva dal mondo della moda e si concentrer principalmente sul prodotto e il rilancio del gruppo. Nel nuovo assetto, infatti, le deleghe relative agli staff centrali sono state attribuite al Presidente, Francesco Gori.

Si rafforza, cos, con la nomina di Brus la presenza di manager specializzati nel settore della moda all’interno del consiglio di amministrazione della societ, al centro di un importante percorso di ristrutturazione e rilancio. Il nuovo direttore operativo di Benetton Group, spiega una nota diffusa ieri, porter alle attivit operative la propria esperienza nell’industry del fashion internazionale, abbinata a una forte conoscenza dell’imprenditoria italiana. Dopo un inizio della propria carriera in Benetton Group, prima in Italia e poi negli Usa, Brus ha infatti ricoperto incarichi di Ceo per il Nord America di Fedon, Furla e Diesel, posizione che occupa attualmente. Insieme a lui ci sar nel board un altro esperto del mondo della moda. L’assemblea del 16 maggio 2017 dovr infatti anche confermare la nomina a consigliere non esecutivo di James McArthur, gi nominato per cooptazione il 3 marzo scorso dopo l’uscita a sorpresa di Alessandro Benetton. Lo scorso novembre, infatti, il figlio di Luciano Benetton uscito dal board del gruppo tessile per la mancata condivisione sui progetti futuri dell’azienda di Ponzano Veneto. Alessandro era infatti contrario alla ristrutturazione aziendale e favorevole a un rilancio del marchio storico. Divergenze strategiche culminate, appunto, con la scelta di uscire dal consiglio. Al suo posto, appunto, stato indicato James McArthur, ceo di diverse aziende del settore retail e luxury fra cui Harrods, Balenciaga e Anya Hindmarch, e che ha avuto un ruolo fondamentale nel lancio e nello sviluppo delle aziende di moda Stella McCartney e Alexander McQueen all’interno di Gucci Group.

RIPRODUZIONE RISERVATA