Finanza & Mercati

ChiantiBanca, conclusa l’ispezione di Bankitalia

In primo piano

ChiantiBanca, conclusa l’ispezione di Bankitalia

Si è conclusa l'ispezione della Banca d’Italia alla Bcc Chiantibanca, di cui è presidente del cda Lorenzo Bini Smaghi. Gli ispettori avevano iniziato le verifiche negli uffici dell’istituto cooperativo alla fine del 2016 e le hanno completate nei giorni scorsi, dopo circa quattro mesi. Ora, le risultanze dell'attività ispettiva vanno al vaglio definitivo dell'organismo di vigilanza a palazzo Koch per eventuali provvedimenti e comunicazioni del caso.

Tra i riflessi dell'ispezione di Bankitalia in Chiantibanca ci sono state significative rettifiche su crediti deteriorati e svalutazioni che hanno portato il passivo in bilancio a 90,4 milioni di euro, coperto interamente dalle riserve della banca. Il bilancio così riallineato sarà portato all’approvazione dell'assemblea dei soci che si terrà il prossimo 14 maggio. Il 10 marzo scorso si sono dimessi il direttore generale e alcuni membri del consiglio d’amministrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA