Finanza & Mercati

Continua la corsa della Corporate America

parterre

Continua la corsa della Corporate America

Nonostante le tensioni geopolitiche (Nord Corea, Siria, Venezuela, elezioni francesi e tenuta dell’Europa) i listini a Wall Street continuano a viaggiare a livelli vicini ai record. Sulle 82 società dello S&P500 che ieri hanno presentato i loro conti trimestrali, circa il 75% ha riportato risultati migliori del previsto e superato le stime degli analisti stando ai dati Thompson Reuters. Nel trimestre che si è appena concluso, gli utili di tutte le 500 società che compongono l’indice Standard&Poor’s si stima siano saliti dell’11,1 per cento. Per la Corporate America si tratta del migliore risultato trimestrale dal 2011. Ieri, in particolare, c’è stato un balzo di American Express del 5,5% , dopo i conti trimestrali, per l’appunto, che hanno rivelato un calo dei profitti inferiore alle attese. Blackstone, maxi-fondo Usa di private equity e immobiliare, nel trimestre ha più che raddoppiato gli utili e pagherà un dividendo di 87 centesimi per azione, il secondo più alto di sempre. Anche il titolo di Apple è arrivato a salire dell’1,5% dopo che gli analisti di Morgan Stanley e Stiffel hanno aumentato la forbice di prezzo da 130 a 150 dollari per azione, con un rating confermato a «hold», alla luce di un miglioramento nelle consegne di iPhone.

© Riproduzione riservata