Finanza & Mercati

Gli alberghi Boscolo passano al fondo Värde

Fondi & ETF

Gli alberghi Boscolo passano al fondo Värde

  • –Carlo Festa

Il gruppo Boscolo passa al fondo americano Värde Partners. I fratelli Boscolo hanno perfezionato ieri la cessione della proprietà di Boscolo Hotels al fondo globale di investimento Värde Partners per un valore dell’equity complessivo di circa 150 milioni pari a un enterprise value di 500 milioni. La famiglia Boscolo conferma la presenza nel settore hotellerie, mantenendo la proprietà dei marchi “Boscolo” ed “Exedra”, i quali saranno concessi in franchising a Värde Partners in una logica di gestione alberghiera “asset-light”, oltre alla proprietà della Boscolo Tours, dell’Étoile di cucina e di un hotel a Nizza e uno in ristrutturazione a Lione. Il perimetro dell’acquisizione è composto da un portafoglio di nove hotel di lusso, di cui otto di proprietà diretta a Roma, Venezia, Firenze, Nizza, Budapest, Praga e uno in affitto a Milano. L’operazione è coerente con il processo di crescita che ha portato la prestigiosa catena alberghiera italiana, fondata nel 1978 a Chioggia, ad affermarsi come leader europeo nell’hotellerie di lusso.

La separazione della proprietà degli alberghi dalla gestione del marchio consentirà alla famiglia Boscolo di investire negli asset a maggior valore aggiunto, concentrandosi sul brand.

Il gruppo Boscolo ha chiuso il 2016 con 180 milioni di ricavi e 33 milioni di Ebitda (nel 2011 l’Ebitda era ad 10 milioni). In particolare, la divisione hotellerie ha generato 105 milioni di ricavi e 28 milioni di Ebitda per una marginalità pari al 27%. «Questa operazione - dice Giorgio Boscolo, presidente del gruppo - è l’inizio di una nuova fase di sviluppo per un marchio che abbiamo fondato». La struttura dell’operazione prevede l’acquisto da parte di Värde Partners del 100% delle azioni della holding B5 Srl che controlla il gruppo.

L’operazione avverrà attraverso il rimborso integrale del debito bancario e permetterà allo stesso di uscire dalla procedura dell’articolo 67 della legge fallimentare. Mediobanca, per la famiglia Boscolo, ed Erst & Young per Varde sono stati advisor della transazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA