Finanza & Mercati

Gucci spinge Kering a +10% a Parigi, Moncler e Ferragamo brillano a…

lusso

Gucci spinge Kering a +10% a Parigi, Moncler e Ferragamo brillano a Milano

La collezione per la PE 2017 firmata da Alessandro Michele
La collezione per la PE 2017 firmata da Alessandro Michele
Andamento titoli
Vedi altro

Lusso ben comprato a Piazza Affari, grazie ai dati di Kering che spingono gli acquisti sul comparto. Così Moncler segna la performance migliore del listino, seguita da Salvatore Ferragamoe Yoox Net-A-Porter Group. Il settore prende spunto dai dati sorprendenti del gruppo francese Kering (a Parigi il titolo sale del 10%, lo scorso anno aveva messo a segno una performance del +90%), trainato soprattutto dalla crescita record del marchio Gucci. I dati sono stati superiori alle attese degli analisti.

I risultati sono stati raggiunti grazie a una crescita a doppia cifra in tutte le attività e in tutte le aree geografiche, escludendo il Giappone. Le attività nel comparto del lusso hanno visto un aumento dei ricavi del 34% a 2,4 miliardi di euro (+31,6% a perimetro costante), con quelle nel settore sport e lifestyle che hanno registrato un +16,5% a 1,06 miliardi (+14%). «Kering ha riportato ottimi risultati in termini di crescita organica - commentano gli analisti di Equita - mettendo il gruppo in un`ottima posizione, così come ha commentato il ceo, per il raggiungimento dei target annuali». Il commento del management, sottolinea Equita, «sembra sottointendere da un lato la sorpresa anche interna per i livelli di crescita riportati, dall`altro l`insostenibilità degli stessi». Su tutti ha stupito il +48% organico realizzato dal brand Gucci, di cui +51% nella parte retail e +37% nel Wholesale. Guardando agli altri brand, Yves Saint Laurent segna ulteriori buoni progressi. L`aggregato Other Luxury, che incorpora brand come Balenciaga, Stella McCartney, McQueen e Brioni, cresce dell`11%.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata