Finanza & Mercati

Fincantieri: firmato l’accordo per il 66,66% di Stx…

CANTIERISTICA

Fincantieri: firmato l’accordo per il 66,66% di Stx France. Ma i sindacati francesi si dividono

Via libera all'acquisizione di Stx France da parte di Fincantieri che verserà 79,5 milioni di euro. Il gruppo triestino ha perfezionato l'atto di vendita con il tribunale coreano che gestisce la procedura concorsuale della holding Stx. La chiusura è arrivata subito dopo che, ieri notte, era stato emesso il parere del comitato d'impresa alla vigilia dell'assemblea dei soci che oggi, a Trieste, sarà chiamata ad approvare il bilancio 2016 e il piano di buy back azionario.

Sindacati francesi divisi
Il risultato finale aveva visto i sindacati divisi: Fo (Force ouvrière) e Cgt (Confédération générale du travail) hanno dato un parere sfavorevole sull'acquisizione da parte del gruppo italiano, mentre Cfdt (Confédération française démocratique du travail) e la Cfe-Cgc (Confédération Générale des Cadres) hanno preso atto di questa cessione. I primi due esprimono la maggioranza dei voti all'interno dell'organo sindacale (5 su 9), ma, va ricordato, il parere è non vincolante ed è stato poi notificato all'azienda transalpina e al tribunale coreano che ha quindi formalizzato la vendita.

I precedenti
Non è la prima volta che i sindacati più oltranzisti si esprimono contro un'operazione di acquisizione da parte di un operatore straniero. Era già successo nel 2014 nel processo di fusione tra la svizzera Holcim e la francese Lafarge e, ancora, nell'operazione che, nel 2010, portò il gigante Fosun a rilevare Club Med. Il no di Fo e Cgt era quindi in qualche modo atteso e va letto più come un'opposizione di principio che un voto contrario rispetto al deal. Sul quale, peraltro, in questi mesi, il ceo di Fincantieri, Giuseppe Bono, ha fornito ampie rassicurazioni sulle intenzioni del gruppo italiano che non si presenta come un investitore “mordi e fuggi”, ma vuole lavorare al fianco dei cantieri di Saint-Nazaire per creare un big della cantieristica europea.

Oggi l’assemblea dei socia Trieste
E, davanti ai soci, durante l'assemblea dei soci, il ceo Bono è tornato sull'operazione per precisarne la portata: con l'acquisizione di Stx France “abbiamo un carico di lavoro che è di 36 mld di euro e puntiamo a raggiungere i 40 miliardi entro la fine dell'anno”. Al momento, Stx France, che ha 2.600 dipendenti e nel 2016 ha generato ricavi per 1,4 miliardi di euro, apporta un carico di lavoro di 12 miliardi di euro al gruppo Fincantieri. Il colosso navalmeccannico italiano e Stx France, ha evidenziato Bono, “arrivano insieme a coprire il 60%” della quota mondiale delle costruzioni di navi da crociera. “Abbiamo concluso l'operazione nel migliore dei modi”', ha aggiunto Bono per poi ricordare di aver sempre voluto la presenza dello stato francese in Stx “che - ha aggiunto - ci lascia la gestione della società, riservandosi alcuni diritti”. “Sembra - ha aggiunto - che ci sia stata una battaglia. Io ribadisco chapeau allo stato francese che difende i propri insediamenti industriali, come auspico che faccia anche lo stato italiano”. Stamattina, ha riferito Bono sorridendo e minimizzando la cosa, “ho ricevuto molti complimenti nei quali mi hanno sottolineato che per la prima volta, dopo dieci anni, acquisiamo una società francese”.

© Riproduzione riservata