Finanza & Mercati

Easyjet conferma: interessati ad Alitalia

LINEE AEREE

Easyjet conferma: interessati ad Alitalia

TOLOSA - Easyjet esce allo scoperto e conferma di avere presentato una manifestazione di interesse per Alitalia. A dirlo è il Ceo, Carolyn McCall a Tolosa per la consegna del primo A320neo: «Sì, siamo interessati» ha affermato nel corso di una conferenza stampa senza aggiungere se l'interesse è per una parte o per tutta la compagnia di bandiera, anche se è improbabile che nel bando di gara sia stata fatta la richiesta per un'offerta totalitaria. «Tutte le compagnie si stanno avvantaggiando della debolezza di Alitalia, per noi al momento l'impatto è marginale». Secondo il Ceo, il modello low cost è ancora vincente «siamo pronti a competere con tutti i vettori sia low cost sia leading carrier». Nessun interesse, invece, per i collegamenti a lungo raggio senza nascondere di essere in contatto con altre compagnie per partneship di connessione: «Per il feeding stiamo parlando con tutti anche con Norwegian Air, ma per ora non c'è alcun accordo».

Norwegian Air ha annunciato un nuovo collegamento da Roma per gli Stati Uniti e lo stesso ha fatto Iag con Level. I collegamenti in connessione sono il modo con cui i vettori intendono alimentare i voli a lungo raggio, ma non sono facili da realizzare: bisogna connettere tra loro non solo i sistemi di prenotazione, ma anche la gestione dei bagagli e al momento un modello efficace non esiste.

Una soluzione sarà trovata, nel frattempo EasyJet conferma la sua strategia di superare la congestione degli aeroporti aumentando la capacità offerta attraverso aeromobili più capienti: parte dei 130 ordini di A320neo 30 saranno convertiti in A321neo il primo sarà consegnato il prossimo luglio. «Con un ordine di 130 aeromobili A320neo siamo il cliente più importante in Europa di Airbus per questo nuovo rivoluzionario aeromobile e siamo entusiasti di poter coglierne tutti i benefici in termini di costo, emissioni di carbonio e impatto acustico». I nuovi aeromobili che montano motori Cfm, consentono alle compagnie risparmi operativi di circa il 15% sia sui consumi di carburante sia di emissioni nell'aria di Co2 oltre a una riduzione del 50% dell'impatto acustico durante le fasi di decollo e di atterraggio.

«EasyJet rappresenta uno dei principali clienti in Europa della famiglia A320 , un vettore che ha fatto la storia dell'aviazione e noi siamo soddisfatti di avere sostenuto questo processo: da Tolosa ogni due settimane esce un velivolo per easyJet. Quindi siamo contenti di vederli spesso da noi», ha dichiarato il Ceo di Airbus, Tom Enders nel corso della cerimonia per il nuovo velivolo che rappresenta il numero 300 della famiglia Airbus consegnato a easyJet. L'aereo sarà basato all'aeroporto di Londra Luton e inizierà ad operare il 16 giugno con voli verso Amsterdam, Madrid ed Edimburgo.
Il vettore low cost al momento ha una flotta di 266 velivoli tutti della famiglia A320 (in prevalenza A319) e ordini per atri 157 aerei di cui 130 A320Neo nella configurazione di 186 posti. Gli AirbusA321neo che verranno consegnati a partire dal prossimo anno avranno 235 posti.

Airbus ha 5mila ordini per gli aerei della famiglia A320neo da oltre 90 clienti. Recentemente ha avviato la consegna dei primi A321neo - due aerei alla Virgin America - e per la prima volta il velivolo di nuova concezione sarà mostrato a Parigi all’Air show di Le Bouget dove verranno probabilmente annunciati nuovi ordini al vettore islandese Wow Air.

© Riproduzione riservata