Finanza & Mercati

Le big five dell’hi-tech valgono 3mila miliardi $, più…

wall street

Le big five dell’hi-tech valgono 3mila miliardi $, più del Pil della Francia

Che sia bolla o meno è difficile stabilirlo. Certo è che a Wall Street la corsa delle quotazioni non accenna a fermarsi, con i tre principali indici che anche ieri hanno segnato un leggero rialzo, sufficiente a mettere a segno nuovi record. A trainare è sempre il comparto tecnologico e ieri le cinque grandi dell'hi-tech hanno superato la soglia dei 3mila miliardi di dollari di capitalizzazione cumulata, un valore di poco superiore al Pil di un Paese come la Francia.

A guidare il pacchetto delle big five è sempre Apple con un valore che ha superato i 787 miliardi, pur con il rapporto di price/earning (indicatore della sopravvalutazione del titolo) più basso di 17,7, seguita a distanza da Google (in realtà Alphabet), prossima ai 678 miliardi. Terza tra i colossi hi-tech è Microsoft con una capitalizzazione di 570 miliardi (con un p/e di 32,6, uguale a Google) e quarta figura Amazon con quasi 491 miliardi, ma un p/e stellare di 193,3. Fanalino di coda è Facebook con 475,7 miliardi e un p/e di 41,7.

I rischi (per i piccoli risparmiatori) delle Ipo

La soglia dei 3mila miliardi (3.002 miliardi secondo i calcoli di Yahoo Finance) ha un valore psicologico ma allo stesso tempo conferma il ruolo primario che il comparti hi-tech ha nell'attuale ciclo rialzista a Wall Street. Tutti i cinque titoli sono attorno ai loro massimi, con un rialzo rispetto ai minimi delle ultime 52 settimane che vanno dal 33,5% di Alphabet al 56,6% di Apple. La soglia dei 3mila miliardi, già avvicinata ma non superata qualche settimana fa, rappresenta un raddoppio rispetto al primo trimestre del 2015.

Il rapporto tra quotazione azionaria e utili aziendali delle big five risulta decisamente più alto rispetto alla media di 23 dell'azionario Usa e ai 16 dell'Europa.

© Riproduzione riservata