Finanza & Mercati

Esselunga, lascia Germana Chiodi, la segretaria «storica» a…

La donna È stata la memoria del gruppo

Esselunga, lascia Germana Chiodi, la segretaria «storica» a cui Caprotti ha lasciato 75 milioni

(Fotogramma)
(Fotogramma)

Germana Chiodi, storica segretaria di Bernardo Caprotti, il fondatore dell'Esselunga, ha lasciato l'azienda. La donna, 69 anni, era in pensione dal 2008 e da allora era diventata consulente del gruppo attivo nella grande distribuzione. Secondo quanto appreso, Germania Chiodi nei giorni ha mandato una comunicazione all'azienda relativa alla sua decisione di interrompere la collaborazione per motivi personali.

Citata nel testamento da Caprotti, l'imprenditore le ha lasciato 75 milioni di euro, pari alla metà dei suoi risparmi. Germana Chiodi era diventata dirigente di Esselunga, coordinando tutte le attività di segreteria. La donna, oggi 69enne, in pensione dal 2008, era presente ancora in azienda come consulente ed era considerata la “memoria storica” dei supermercati italiani. «Germana custodisce il ricchissimo archivio che narra anche le molte dolorose vicende familiari oltre che aziendali», aveva lasciato scritto nel testamento Caprotti. Germana Chiodi, diventata dirigente a capo della squadra che compone la segreteria del gruppo, era diventata il consigliere di Caprotti e di fatto la sua figura “ombra” nella gestione.

© Riproduzione riservata