Finanza & Mercati

I punti chiave dell’arbitrato Anac

Plus24

I punti chiave dell’arbitrato Anac

(Agf)
(Agf)

Come presentare i ricorso
Per fare ricorso alla Camera arbitrale dell’Autorità anticorruzione occorre scaricare il relativo dal sito dell’Autorità stessa (anticorruzione.it) e inviarlo, via Pec o in formato cartaceo.

I costi e i tempi
La procedura è gratuita e non è necessario neanche essere assistiti da un avvocato per presentare il ricorso. Inoltre se non si ha qualcuno dei documenti necessari per la presentazione del ricorso, sarà compito della banca fornirlo. Il ricorso deve essere presentato entro 4 mesi dalla data del 15 luglio, altri quattro mesi sono previsti per la decisione, anche se può esserci un allungamento dei tempi di altri tre mesi.

Possibilità e rinunce
La decisione dell’arbitro (lodo) sarà direttamente applicata dal Fondo di garanzia, se sarà favorevole in tutto o in parte al cliente della banca. Se invece sarà sfavorevole, accettando la procedura arbitrale si rinuncia a poter presentare ricorso al giudice ordinario.

I limiti per i rimborsi
Ci sono dei limiti al risarcimento dell’arbitro. Infatti questo sarà equitativamente limitato alla perdita netta subita dal risparmiatore per l’investimento effettuato: ciò significa che al risparmiatore non saranno risarciti né gli oneri e le spese sopportati per l’investimento, né tanto meno il mancato guadagno conseguente a un investimento fruttuoso.

© Riproduzione riservata