Finanza & Mercati

News Corp (Murdoch) in profondo rosso: ricavi a -7%,…

la trimestrale

News Corp (Murdoch) in profondo rosso: ricavi a -7%, perdite quintuplicate

  • – di Redazione Online

Oneri dovuti alle attività australiane e britanniche legate alla stampa hanno pesato ancora una vota sui conti di News Corp, tanto che il gruppo editoriale ha chiuso in perdita un altro trimestre, l’ultimo dell’esercizio 2017 archiviato a sua volta in rosso.

L’azienda che pubblica il Wall Street Journal e The Sun ha registrato un rosso attribuibile ai suoi soci di 430 milioni di dollari nei tre mesi al 30 giugno scorso contro quello da 89 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente. Gli utili per azione al netto di voci straordinarie sono stati di 11 centesimi, uno in più delle stime degli analisti. In quello che per News Corp rappresenta il quarto trimestre fiscale, i ricavi sono calati del 7% a 2,08 miliardi di dollari dai 2,22 miliardi del periodo aprile-giugno del 2016. Gli analisti si aspettavano un risultato di 2,11 miliardi.

In particolare, la divisione “News and information”, quella che genera il 60% del fatturato totale, ha visto una flessione delle vendite del 10% a 1,28 miliardi. Il gruppo ha spiegato la flessione con l’assenza di 77 milioni di dollari derivante dalla settimana addizionale che c’era stata nello stesso trimestre del 2016.

In questa divisione gli introiti da pubblicità sono scesi del 12% a 650 milioni di dollari a causa dell’andamento delle inserzioni su carta stampata ma anche di un impatto negativo per 8 milioni di dollari dato dalle fluttuazioni valutarie; le vendite in edicola e da abbonamenti sono scese del 9% a 511 milioni, ma se il trimestre avesse avuto una settimana in più e i cambi fossero rimasti invariati, il dato sarebbe salito dell’1 per cento.

Rispetto al fatturato totale di questa divisione, il 26% è arrivato dal digitale ossia il 3% in più rispetto all’anno precedente. Nel periodo di riferimento il Wall Street Journal contava 1,27 milioni di utenti digitali attivi quotidianamente, contro i 948 mila di 12 mesi prima.

© Riproduzione riservata