Finanza & Mercati

La folle corsa del Bitcoin: sfonda i 4mila dollari (+300% da…

MONETA VIRTUALE

La folle corsa del Bitcoin: sfonda i 4mila dollari (+300% da inizio anno)

Ap
Ap

Nuovo record per bitcoin, che per la prima volta ha toccato e superato quota 4.000 dollari, sulla scia del crescente ottimismo sul fatto che le transazioni con valuta digitale siano destinate ad aumentare in modo rapido. Come riporta Cnbc, bitcoin ha toccato i 4.187 dollari, balzando del 17% rispetto a venerdì, sulla scia dell'attivazione di un piano- denominato SegWit2x - per velocizzare l'esecuzione delle transazioni, spostando alcuni dati fuori dal network principale. Meno di dieci giorni fa la criptovaluta aveva superato quota 3mila dollari.

La valuta virtuale ha guadagnato più del 300% nel 2017. «Finora molte persone non pensavano veramente che potesse salire ancora. Con l'applicazione di questo protocollo, in teoria la quantità di transazioni processate a una velocità ragionevole sarà molto più alto, quindi molte più persone hanno posizioni rialziste sul bitcoin», ha detto Arthur Hayes, fondatore dell'exchange BitMex. Attualmente la rete bitcoin riesce a gestire sette operazioni al secondo rispetto alle 2mila di Visa.

La scissione della moneta
L’adozione di questo nuovo piano è stata così controversa tanto che pochi giorni fa è nata una nuova versione del Bitcoin, chiamato Bitcoin cash. Alla base della scissione c’è una frattura tra due anime interne alle community della criptovaluta più scambiata al mondo. Da un lato i cosiddetti miners, gli sviluppatori che verificano le transazioni, erano favorevoli a un aumento della capacità dei “blocchi” (1 megabyte) per velocizzare le operazioni. Dall’altro una scuola di pensiero opposta, rappresentata dal gruppo di sviluppatori «Core», premeva per una strategia diversa: gestire alcuni dati all’infuori del circuito tradizionale, smaltendo così l’enorme flusso di transazioni nel circuito della blockchain (il registro contabile dei bitcoin). La soluzione di compromesso è stato appunto SegWit2x, un aggiornamento che consente sia di spostare all’esterno parte del traffico che raddoppiare a 2 megabyte la capacità dei blocchi. A quanto pare, però, non è servita: contro le attese, un gruppo asiatico ha respinto l’accordo e dato vita a una moneta parallela, il bitcoin cash. La valuta viaggia su ben altri valori rispetto alla sua “gemella” principale, ma rientra comunque nella top 5 delle criptovalute più capitalizzate sul mercato con un prezzo di 309 dollari e un market cap di oltre 5 miliardi di dollari.

Il bitcoin a nuovi record: ecco perché continua a salire

Le parole chiave: bitcoin e blockchain
Il bitcoin (o Bitcoin, quando si parla della tecnologia e non della valuta) è una moneta elettronica che può essere trasferita e scambiata online senza bisogno di intermediazioni. Le operazioni avvengono all’interno di una rete, chiamata blockchain (“catena dei blocchi”): un database distribuito che tiene traccia di tutte le transazioni effettuate, utilizzato anche al di fuori del mondo delle critpovalute per il suo alto standard di trasparenza.

© Riproduzione riservata