Finanza & Mercati

Verso trattative lampo per Air Berlin, Lufthansa vuole 90 aerei

lo scrive Süddeutsche Zeitung

Verso trattative lampo per Air Berlin, Lufthansa vuole 90 aerei

  • – di Redazione Online

Le trattative di Lufthansa con Air Berlin si si protrarranno nel weekend: lo scrive la Süddeutsche Zeitung, in un’anticipazione, secondo la quale la compagnia di bandiera tedesca sarebbe interessata ad acquisire 90 aerei, compresa l’intera flotta della controllata Niki. Un accordo potrebbe arrivare già la prossima settimana, stando al giornale, che riporta le intenzioni dal ceo Carsten Spohr, trapelate dopo una seduta speciale del consiglio di sorveglianza di Lufthansa. In sede di negoziato bisognerà chiarire come organizzare il passaggio di una gran parte delle tratte, degli aerei e dei dipendenti, si legge.

La compagnia tedesca si prepara già da un anno al fallimento di Air Berlin e adesso lavora a un piano dettagliato. Si dubita che il prestito ponte da 150 milioni di euro, garantito dal Governo tedesco, possa bastare davvero come annunciato fino a novembre. «Ma se tutto andasse liscio, Air Berlin potrebbe
essere frazionata già per settembre, secondo gli insiders», scrive il quotidiano tedesco.

La comunicazione dell’insolvenza di due giorni fa dipenderebbe, secondo informazioni del giornale, anche da un conflitto fra Lufthansa ed Etihad. All’inizio dell'anno il colosso tedesco aveva infatti anticipato ad Air Berlin 130 milioni di euro per il noleggio di 38 aerei, per migliorarne la situazione finanziaria. Ma nel farlo si era anche fatta garantire da Etihad la restituzione della somma, in caso di insolvenza. Etihad ha chiesto invece che Lufthansa rinunci ai soldi, dicendosi disposta a salvaguardare la funzionalità della compagnia con altri 50 milioni. Una proposta che Spohr ha rifiutato. Come noto, il gruppo di Abu Dhabi ha a questo punto annunciato che non verserà più soldi ed è intervenuto, invece, il Governo.

I paletti per Lufthansa
Il ministro dei Trasporti tedesco, Alexander Dobrindt, si è detto a favore di un'acquisizione da parte di Lufthansa di una parte importante delle attività di Air Berlin. Parlando al quotidiano «Rheinische Post» Dobrindt ha affermato: «Abbiamo bisogno di un campione tedesco nel traffico aereo internazionale». Per questo «è urgentemente necessario» che Lufthansa possa acquisire parti importanti di Air Berlin. Il giornale cita poi il responsabile della Commissione monopoli tedesca, Achim Wambach, secondo il quale Lufthansa «dovrà contare su obblighi e condizioni severe per ottenere l'approvazione della fusione» con Air Berlin, inclusa la rinuncia a gran parte dei diritti di atterraggio in quanto le due compagnie sono in diretta concorrenza su molte tratte. La Commissione monopoli è un organo di consulenza del Governo tedesco, che non ha comunque alcun potere decisionale. Il segretario di Stato tedesco all'Economia, Matthias Machnig, aggiunge il quotidiano, afferma inoltre che «è assolutamente chiaro che l'acquisizione di Air Berlin non può essere realizzata da un unico acquirente. Questo è necessario e giusto sia per motivi di concorrenza sia per motivi di concorrenza».

© Riproduzione riservata