Finanza & Mercati

Total acquista Maersk Oil per 7,45 miliardi di dollari

SOCIETà PETROLIFERE

Total acquista Maersk Oil per 7,45 miliardi di dollari

  • – di Alessandra Capozzi

Fermento nel mondo delle società petrolifere. Total ha annunciato l'acquisizione per 7,45 miliardi di dollari di Maersk Oil, la compagnia danese di oil e gas del gruppo A.P. Moller-Maersk. Alla Borsa di Copenhagen le azioni del gruppo oggetto dell'operazione salgono di oltre il 3% mentre le Total arretrano a Parigi vista anche la struttura dell'intesa che prevede uno scambio carta contro carta. «Total è lieta di annunciare - si legge nel comunicato - che i consigli di amministrazione di Total e AP Moller-Maersk hanno approvato l'acquisizione da parte di Total dell'intero capitale della società di esplorazione e produzione Maersk Oil con una operazione in azioni e debito. L'accordo prevede che Moller Maersk riceverà l'equivalente di 4,95 miliardi di dollari in azioni Total e che Total rileverà più di 2,5 miliardi di dollari di debito di Maersk Oil. Totale emetterà 97,5 milioni di azioni destinate a Moller-Maersk che rappresenterà il 3,75% del capitale di Total».

Nascerà il secondo operatore petrolifero del Mare del Nord

«L'integrazione delle attività di Maersk Oil farà di Total il secondo operatore nel Mare del Nord, godendo di forti posizioni nel Regno Unito, Norvegia e Danimarca» ha commentato Patrick Pouyanne', ceo di Total. Al fine di
consolidare la partnership creata da questa operazione, si legge ancora nel comunicato, Total ha inoltre offerto, a condizione dell'approvazione dei suoi azionisti, la possibilità di un posto nel suo consiglio di amministrazione
ad AP Moller Holding, principale azionista di AP Moller-Maersk. L'operazione e' ora soggetta all'approvazione delle autorità competenti e la finalizzazione della
transazione dovrebbe avvenire nel primo trimestre del 2018.

Previste sinergie commerciali e finanziari per oltre 400mln dollari annui

La transazione, fornirà a Total l'aggiunta di circa 1 miliardo di barili di olio equivalente di riserve, una produzione supplementare di 160 mila barili di olio equivalente al giorno nel 2018 che crescerà a più di 200 mila barili entro i primi del 2020, sinergie operative, commerciali e finanziarie per oltre 400 milioni di dollari all'anno, inclusa l'integrazione di Total e Maersk Oil nel Mare del Nord. Ed anche un impatto positivo immediato sull'utile per azione di Total e il flusso di cassa per azione, confermando le prospettive di dividendo del gruppo.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata