Finanza & Mercati

Wpp affonda (-10%) su taglio stime e trascina settore media Ue

borsa

Wpp affonda (-10%) su taglio stime e trascina settore media Ue

Il fondatore e ceo di Wpp Martin Sorrell
Il fondatore e ceo di Wpp Martin Sorrell
Andamento titoli
Vedi altro

Affonda Wpp a Londra dopo la revisione al ribasso delle stime di fine anno e la performance del big britannico della pubblicità pesa sull'intero comparto media quotato tanto da spingerel'indice Stoxx600 del settore in calo di oltre il 2%. A Londra le quotazioni di Wpp viaggiano ai minimi da diciotto mesi (sotto 1430 pence per azione) e perdono il 10% circa.

Nonostante il buon andamento dei primi sei mesi dell'esercizio, con il fatturato in crescita del 6,3% su base annua a 7,4 miliardi di sterline che però ha beneficiato dell'effetto cambi, il gruppo ha puntato il dito contro i rischi di un rallentamento dei ricavi nel II semestre rispetto alle attese dovuta a una base clienti più cauta sui consumi: per questo Wpp si aspetta che nel miglior scenario possibile le vendite a fine anno salgano dell'1% a fronte del +2% prima ipotizzato. Wpp ha pero' mantenuto l'obiettivo di un aumento del margine operativo di 0,3 punti percentuali a tassi di cambio costanti.

Il dietrofront di Wpp sta influenzando anche altri titoli del settore come Publicis a Parigi e come altri media a cominciare da Itv a Londra. A Milano Mediaset, che sconta anche il fatto che il titolo verrà tolto dal 18 settembre dal paniere Stoxx 6000 Euro, è tra i peggiori del Ftse Mib. In flessione anche a Madrid la controllata Mediaset Espana.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata