Finanza & Mercati

Il finto trader che ha truffato 877 persone (guadagnando 2,8…

frodi finanziarie

Il finto trader che ha truffato 877 persone (guadagnando 2,8 milioni)

Internet trabocca di truffatori. In particolare in campo finanziario, dove avidità e ingenuità la fanno da padrone. E' bene saperlo e tenere la guardia alta quando si acquista materiale formativo (o addirittura segnali di acquisto o vendita) su internet. E in fatto di truffe online gli Stati Uniti sono avanti anni luce rispetto all’Italia. Un caso di scuola è quello del sito SchoolOfTrade.com, comparso in Rete alla fine del 2008 e diventato qualche anno dopo oggetto di un’approfondita indagine da parte della Commodity Futures Trading Commission statunitense.

SchoolOfTrade.com dichiara di essere stato fondato e gestito da Joseph e Megan James. Di lui, in particolare, sul sito si leggeva che ha iniziato a operare in Borsa nel 2000, diventando immediatamente “Professional Day Trader” presso Vantage Capital Advisors LLC; nel 2001 ha ricevuto il premio “Trader of the Year”, mentre due anni dopo ha aperto il suo primo hedge fund. Nel 2006, infine, è entrato nella classifica “Top 30 under 30” del mensile Professional Trader. Un professionista di successo, insomma.

Che cosa offriva SchoolOfTrade.com? Come spiega in dettaglio una sentenza della Corte distrettuale della California del 30 settembre 2016, il sito vendeva abbonamenti di vario prezzo, da 249,99 dollari mensili per i principianti a 4999 dollari per la sottoscrizione senza limiti temporali destinata ai professionisti. Bastava poi leggere le newsletter di SchoolOfTrade, utilizzare i suoi programmi di trading automatico e soprattutto seguire le indicazioni in diretta della prodigiosa “trading room” digitale gestita da Joseph per recuperare in appena 16 giorni di trading i 4999 dollari dell’abbonamento a vita.

Le performance? Nel sito non ce n’era traccia, ma James ne scriveva ai clienti in termini entusiastici, menzionando guadagni di oltre 700mila dollari nel solo 2015. In compenso Joseph e Megan non facevano certo mistero della loro presunta vita da nababbi, resa possibili dagli strabilianti guadagni ottenuti con la speculazione di Borsa.

Peccato che questa storia di successo sia stata rovinata dalla Commodity Futures Trading Commission. La quale ha innanzitutto scoperto che non esiste alcun Joseph James, o Megan James: si tratta di nomi falsi, la società che gestisce il sito è invece proprietà di Joseph Dufresne and Megan Renkow, residenti a Palos Verdes Estates, in California. Lui non è mai stato un trader di successo. Tra il settembre 2007 e l’aprile 2016, in soltanto uno dei suoi vari conti, ha perso operando in Borsa quasi 110mila dollari. Non è mai ovviamente stato premiato come “Trader of the Year” né come “Top 30 under 30”.

In compenso prima del 2007 Dufresne ha lavorato come addetto in un country club e in un centro fitness, poi come venditore. Nel 2005 è pure finito in carcere sei mesi per tentato spaccio di stupefacenti. Dal novembre 2007 fino all’ottobre 2008 risulta essere stato disoccupato. Poi è arrivato il lampo di genio: SchoolOfTrade.com. Costola internet di una società, la Unites Business Servicing LLC, costituita da Dufresne nel febbraio 2008 in Delaware.

Quanto hanno guadagnato i due “maghi del trading” truffando gli ingenui clienti? La Commodity Futures Trading Commission ha scoperto che dall’ottobre 2011 al 2016 i sottoscrittori ai vari servizi di SchoolOfTrade.com sono stati ben 877. Ma quel che più fa impressione sono gli incassi di Dufresne e della moglie: quasi 2,8 milioni di dollari. Solo dall’aprile al giugno 2016, i proventi della vendita di materiale e accesso alla trading room si sono aggirati sui 60mila dollari al mese. Quello che purtroppo non sappiamo, è quanti soldi hanno perso i poveri sottoscrittori seguendo le indicazioni di acquisto e vendita dei “trader di successo”. Probabilmente molti, moltissimi, forse i risparmi di una vita.

© Riproduzione riservata