Finanza & Mercati

Rimbalza Ferrari dopo la debacle della vigilia

auto

Rimbalza Ferrari dopo la debacle della vigilia

Andamento titoli
Vedi altro

Dopo un avvio in calo ha preso con decisione la via del rialzo Ferrari, colpita ieri (-6,9%) dal downgrade di Morgan Stanley sul titolo dopo la recente corsa. Le azioni della Rossa hanno aperto in flessione dell'1% per poi invertire la rotta. Stamattina è arrivata l'analisi positiva di Equita sulle azioni Ferrari: gli analisti confermano il 'buy' sul titolo con target a 110 euro, «per le caratteristiche uniche che permettono il controllo delle principali variabili operative», tranne i cambi e gli eventuali cambiamenti legislativi. Mediobanca Securities, dal canto suo, conferma il giudizio outperform con target a 109 euro. In un report, Equita riporta alcuni spunti dal road show: confermato che il portafoglio attuale può arrivare a 9-10mila unità; i nuovi modelli ibridi dal 2019 e la nuova famiglia (estensione del segmento GT) serviranno a superare questa soglia. Il 2018 è atteso come un anno di transizione a causa di un minor mix (in quanto LaFerrari Aperta completerà le consegne nel primo semestre 2018), forex sfavorevole, soprattutto per la debolezza del dollaro.

«Per noi - scrive Equita - questi effetti sfavorevoli sono compensabili dalla crescita dei volumi (magari accelerando le consegne in waiting list) e sfruttando l`effetto leva, dalle maggiori personalizzazioni, dall'aumento prezzi (a partire dalla nuova Portofino il cui prezzo verrà annunciato al salone di Francoforte) e dal risparmio costi in F1». Inoltre, confermando quanto fatto negli ultimi anni, «pensiamo che possa essere lanciata una nuova versione speciale con le prime consegne nel secondo semestre 2018». Equita stima comunque una crescita dell'ebita 2018 inferiore agli ultimi anni (+5,5% anno su anno contro una media 2016-17 di +19%) per riprendere più sostenuta negli anni successivi.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata