Finanza & Mercati

Meno tensioni, Borse asiatiche mediamente sui massimi da 10 anni.…

LA GIORNATA DEI MERCATI

Meno tensioni, Borse asiatiche mediamente sui massimi da 10 anni. Nikkei +1,2%

I mercati azionari asiatici hanno toccato oggi mediamente i massimi da quasi 10 anni, tra un allentamento delle tensioni geopolitiche connesse al problema nordcoreano e i minori timori per le conseguenze dell'uragano Irma. Sula scia del record di Wall Street e della manifestazione di unita' espressa dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu sulle inasprite sanzioni contro Pyongyang, gli investitori alzano la loro propensione al rischio e alleggeriscono l'esposizione verso i beni-riifugio.

Mentre l'indice MSCI Asia-Pacifico ex Japan e' salito dello 0,2% ai massimi dalla fine del 2007, a Tokyo il Nikkei ha chiuso in progresso dell'1,18% a 19.776,62 punti, toccando i massimi da un mese (venerdi' scorso era scivolato ai minimi da quattro mesi). Al pari di oro, petrolio e Treasuries Usa, i bond giapponesi hanno limato i recenti guadagni e i tassi sui decennali sono saliti ai massimi da oltre mesi allo 0,025%. Lo yen si e' indebolito di oltre l'1% sul dollaro oltre un cambio a 109 e il biglietto verde ha riguadagnato terreno anche sull'euro. A Seul la Borsa ha pero' registrato in giornata guadagni solo frazionali: sullo sfondo restano timori per le eventuali reazioni di Pyongyang all'inasprimento delle sanzioni, che per la prima volta toccano il petrolio e i prodotti petroliferi sia pure senza arrivare a un embargo. Il regime di Kim Jong Un potrebbe ricorrere a una nuova provocazione per dimostrare il suo risentimento. La Borsa di Taiwan – dove ci sono vari fornitori della Apple, che sta lanciando i nuovi iPhone - ha chiuso in rialzo dello 0,4, sui massimi da 27 anni.

© Riproduzione riservata