Finanza & Mercati

Vendite su Luxottica ed Essilor, timori su tempi più lunghi per le…

i dubbi dell'antitrust ue

Vendite su Luxottica ed Essilor, timori su tempi più lunghi per le nozze

Andamento titoli
Vedi altro

Vendite su Luxottica Group ed Essilor in Borsa a causa dell'incertezza sull'esito dell'esame dell'Antitrust Ue sulle nozze tra i due gruppi dell'occhialeria e delle lenti. A Milano, le azioni della casa veneta sono le peggiori del Ftse Mib, mentre quelle del gruppo francese viaggiano in fondo al Cac40. Secondo indiscrezioni, dall'analisi in corso sull'operazione, che farà nascere un gruppo da quasi 50 miliardi di euro di capitalizzazione e con ricavi netti superiori ai 15 miliardi, l'Antitrust Ue avrebbe sollevato perplessità sugli effetti di concentrazione derivanti dall'alleanza e sarebbe intenzionata a incontrare i rappresentanti delle due società prima, eventualmente, di aprire una seconda fase di indagine. In attesa di capire se dall'esame Ue potrebbe emergere una richiesta di correzioni da apportare all'alleanza, il primo effetto possibile è un allungamento dei tempi per l'approvazione: le ultime indicazioni delle società indicavano il possibile closing intorno a fine anno.

«Ad oggi non ci risultano richieste di remedies da parte delle autorità che hanno già approvato il deal (da ultime Sud Africa e Nuova Zelanda) ma mancano ancora le valutazioni dei 5 Paesi più rilevanti che costituiscono condition precedent (condizione sospensiva, ndr) per il deal: Europa, Usa, Cina, Brasile e Canada - segnala Equita sim - Gli Usa sono già entrati in fase due, vista la complessità del deal e la necessità di valutare gli impatti dell`integrazione verticale. La società rimane confidente della positiva chiusura del deal».

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata