Finanza & Mercati

Donne e giovani, ecco come costruirsi una pensione di scorta

plus24, sabato con il sole 24 ore

Donne e giovani, ecco come costruirsi una pensione di scorta

Vita dura per le donne che andranno in pensione. Se non correranno in tempo ai ripari, sarà difficile per loro riuscire a mantenere il tenore di vita che si è raggiunto durante l'attività lavorativa. Meglio dunque prendere provvedimenti e analizzare quali siano le strade percorribili per raggiungere l’obiettivo. A rendere impervia la strada delle donne verso la pensione sono i bassi livelli occupazionali, redditi inferiori spesso a quelli dei colleghi maschi ma non solo, anche il basso livello di educazioni finanziaria non agevola le donne a fare scelte finanziarie consapevoli: nel mondo il divario tra uomini e donne è in media intorno al 5%, ma è ancora più marcato in Italia dove solo il 30% conosce l’abc della finanza rispetto al 45% degli uomini.

È questo, in estrema sintesi, il tema di copertina che Plus24, il settimanale di finanza e risparmio del sole 24 Ore, affronta questa settimana, che entra nel merito delle scelte da seguire per costruirsi una pensione più cospicua e coerente con le proprie esigenze. Da un confronto internazionale, inoltre, emerge che una cinquantenne lavoratrice dovrà risparmiare mensilmente almeno il 41% dello proprio stipendio per riuscire a mantenere lo stesso tenore di vita quando arriverà alla pensione.

L'indagine, infatti, analizza le criticità del sistema pensionistico italiano e lo confronta con gli altri paesi, sottolineando gli atavici ritardi degli italiani a pensare di aderire a piani pensionistici privati. Centrale anche il tema dei fondi pensione e il loro confronto con il Tfr, ma anche l’analisi di quando e a chi convenga costruirsi un piano fai-da-te attraverso l’utilizzo di strumenti finanziari, quali fondi comuni ed Etf.

© Riproduzione riservata