Finanza & Mercati

In edicola un prontuario per il risparmiatore

educazione finanziaria

In edicola un prontuario per il risparmiatore

«Il rischio nasce dal non sapere cosa stai facendo». La citazione è di Warren Buffet, ottuagenario imprenditore della finanza, diventato ultra-miliardario e famoso per la sua sagacia. Il successo di Buffet dà rilevanza all’affermazione sul rischio, che non è che espressione del buon senso comune e dovrebbe essere nota a tutti gli investitori, soprattutto a quelli meno informati.

Viceversa, un atteggiamento diffuso è quello di disinteressarsi completamente delle cose che si ignorano, quelle del mondo della finanza comprese.

Come per tutti gli acquisti di una certa rilevanza, non è necessario avere una conoscenza da esperti per evitare passi falsi. Non potremmo mai saperne quanto un meccanico sull’acquisto di un auto o di un informatico per comprare un computer. Ci dobbiamo affidare a un intermediario che abbia serietà professionale. Ma prima ancora di decidere cosa acquistare o in quale strumento finanziario investire, dobbiamo essere consapevoli di ciò che non vogliamo o di ciò che non possiamo permetterci. Nel caso degli investimenti, per esempio, non rischiare di perdere il capitale investito, non aspettare di arrivare alla scadenza del titolo per avere gli interessi o, al contrario, accumulare in favore di qualcuno a una data futura; oppure, ancora, non subire un’eccessiva oscillazione del controvalore che possa penalizzare le uscite anticipate.

Per evitare investimenti sbagliati non è importante padroneggiare gli algoritmi finanziari, però è fondamentale capire che cosa è meglio non avere in portafoglio, che cosa dobbiamo chiedere a chi ci propone un prodotto e che cosa dobbiamo verificare su un prospetto informativo.

La nuova collana del Sole 24 Ore dedicata all’educazione finanziaria nasce con l’intento di fornire al lettore un prontuario di informazioni perché la sua esperienza di risparmiatore-investitore sia la più consapevole possibile.

L’opera, come è illustrato nella pagina a fianco, si compone di dodici volumi che abbracciano gli aspetti più diversi del mondo finanziario, ma che fanno parte della vita quotidiana: l’acquisto di una casa e l’accensione del mutuo, l’accantonamento per la pensione, la gestione dell’automobile, la scelta dell’assicurazione, l’investimento in arte. Ma anche come la tecnologia cambia il mondo dei risparmi, come difendersi dalle truffe, come scegliere un consulente, quali sono i risvolti fiscali degli investimenti, o come possiamo investire per massimizzare i benefici fiscali; non ultimo, come possiamo reclamare se qualcosa va storto. Il primo libro, in edicola giovedì 30 novembre, sarà dedicato alle tipologie di strumenti finanziari più diffusi, come descritto nell’articolo a fianco. Il primo passo per fare un buon investimento è capire cosa si compra.

© Riproduzione riservata