Finanza & Mercati

Airbus: rischio stop per la produzione del «superjumbo» A380

Cruciali gli ordini di emirates

Airbus: rischio stop per la produzione del «superjumbo» A380

Airbus A380 (AFP PHOTO / ERIC PIERMONT)
Airbus A380 (AFP PHOTO / ERIC PIERMONT)

La produzione del “superjumbo” Airbus A380 potrebbe essere interrotta se il costruttore non riuscisse a ottenere una commessa a lungo termine dal principale cliente della società per questo tipo di aeromobili, la Emirates di Dubai.

Emirates è l'unica compagnia aerea con una capacità di acquisto sufficiente per mantenere in vita il programma di produzione dell’A380, ha specificato il direttore delle vendite di Airbus John Leahy nel corso di una presentazione online.

I contatti con Emirates sono tuttora in corso, ha comunque specificato Leahy. «Credo che si possa trovare una soluzione con Emirates, speriamo in un futuro non troppo lontano», ha detto Leahy in un'intervista. «Ma abbiamo bisogno di una solida base, che solo un grande operatore come Emirates può fornire».

Airbus ha difficoltà a incrementare le vendite del superjumbo: la società è stata costretta a ridurre i tassi di produzione a luglio per cercare di allungare il portafoglio ordini. Emirates, di gran lunga il più grande acquirente dell’A380, ha rinunciato all’acquisto di 36 A380 lo scorso novembre, lasciando l'Airbus in sospeso e alimentando i dubbi sul futuro del programma di produzione del superjumbo.

Affinché la produzione venga continuata, Airbus vuole che Emirates richieda un numero sufficiente di aerei nei prossimi 10 anni, con dei ritmi di acquisto semestrali di almeno due o tre velivoli A380. Altrimenti, ha specificato Leahy, la produzione non risulterebbe più profittevole.
La società ha prodotto 15 A380 nel 2017 e ha già detto che prevede di ridurre tale cifra a otto.

Battuta Boeing negli ordini
In ogni caso, A380 a parte, la produzione di aerei da parte di Airbus si mantiene su ottimi livelli. Infatti la società ha vinto, per il quinto anno consecutivo, la sfida degli ordini di aeromobili contro Boeing, con 1.109 ordini netti ricevuti nel 2017, rispetto ai 912 del rivale statunitense. Secondo il bilancio commerciale diffuso dal costruttore europeo di aeromobili, tuttavia, Airbus, come negli anni precedenti, resta dietro Boeing in termini di consegne nonostante il numero record di 718 consegne di aeromobili effettuate lo scorso anno, contro i 763 del gruppo di Seattle. Airbus aveva fissato l'obiettivo di consegnare più di 700 aeromobili nel 2017, contro i 688 del 2016.

© Riproduzione riservata