Finanza & Mercati

Keurig rileva Dr Pepper per 19 miliardi di $ in contanti

  • Abbonati
  • Accedi
M&A nel settore bevande

Keurig rileva Dr Pepper per 19 miliardi di $ in contanti

New York - Brindisi multimiliardario tra caffè e bibite, americane e globali. La Keurig Green Mountain ha rilevato Dr Pepper Snapple per 19 miliardi di dollari in contanti, mettendo a segno una delle più grandi fusioni nella recente storia del settore. Il nuovo colosso delle bevande - calde e fredde - avrà un giro d'affari annuale da undici miliardi e l'obiettivo di reggere la sfida con altri leader del calibro di Coca-Cola e PepciCo. Una delle grandi frontiere di scontro e espansione, oltre ai drink più salutari, è quella di tè, caffè e loro derivati.
I marchi coinvolti nell'operazione sono popolari: dalle macchine del caffè targate Keurig con le loro cialde alla torrefazione Green Mountain Coffee Roaster da un lato; dalle gazzose 7Up alle bibite contenute fin nel nome del gruppo adesso acquisito dall'altra.

La mossa rappresenta una nuova, forte scommessa da parte della finanziaria europea che controlla Keurig - il fondo Jab che aveva rilevato la società nel 2016 per 13,9 miliardi e che gestisce il patrimonio della famiglia tedesca Reimann. Jab è specializzato in consumer brand, ha una quota nel leader dei cosmetici Coty e nell'alimentare possiede le ciambelle di Krispy Kreme Doughnuts e la catena di panifici Panera. Proprio nell'alimentare e bevande sta sempre più concentrando il suo focus strategico.

Keurig è già attualmente il quarto distributore di caffè negli Stati Uniti con una quota di mercato del 7,4 per cento. Dr Pepper è il terzo gruppo di soft drink per vendite con una percentuale dell'8,5 per cento.
Il gruppo che adesso nascerà dal merger, Keurig Dr Pepper, sarà quotato al New York Stock Exchange e secondo gli analisti di Wells Fargo potrebbe avere una valutazione di mercato di 33 miliardi. All'87% sarà controllato da azionisti Keurig e al 13% dai soci Dr Pepper Snapple (che nell'operazione riceveranno anche 103,75 dollari per azione, un premio del 9% sulla chiusura del titolo di venerdì). Il chief executive di Keurig, Bob Gamgort, guiderà il gruppo combinato, e prevede risparmi da sinergie per 600 milioni l'anno entro il 2021.

© Riproduzione riservata