Finanza & Mercati

Emirates, pressioni dei piloti per migliori condizioni di lavoro

  • Abbonati
  • Accedi
In primo piano

Emirates, pressioni dei piloti per migliori condizioni di lavoro

(Reuters)
(Reuters)

Il caso Ryanair costretta a riconoscere per la prima volta le organizzazioni sindacali dei piloti per evitare scioperi gravosi, sta facendo scuola. Al punto che anche una compagnia del Golfo come Emirates ha dovuto affrontare le richieste del personale del volo che chiedono migliori condizioni di lavoro. Negli Emirati i conflitti sul lavoro sono un evento raro e i sindacati sono illegali. Tuttavia le continue pressioni dei dipendenti e l’esempio delle ricadute disastrose del caso Ryanair che è stata costretta a cancellare più di 20mila voli per l’abbandono dei piloti verso altri vettori, hanno convinto gli emiratini ad adottare una strategia più accomodante, secondo quanto riportato da Reuters. In un incontro che si è tenuto la scorsa settimana tra i dipendenti e il vertice della compagnia sarebbero state avanzate richieste come il congedo di maternità, una polizza sanitaria migliore e la riattivazione dei costi delle trasferta che erano stati congelati. Dopo i positivi risultati del primo semestre del vettore, ora i piloti vogliono avere la loro parte. (Ma.Mo.)

© Riproduzione riservata