Finanza & Mercati

Intesa e il deal con Intrum «solo alle nostre condizioni»

  • Abbonati
  • Accedi
In primo piano

Intesa e il deal con Intrum «solo alle nostre condizioni»

Per Intesa Sanpaolo l’operazione di cessione di oltre 12 miliardi di Npl a Intrum Iustitia non verrà fatta a qualunque costo. Anzi. Eventuali partnership sugli Npl devono prevedere «operazioni che vengano fatte ai valori di carico delle nostre sofferenze e che ci consentano di rafforzare la nostra capacità di recuperare quei crediti che sono non garantiti», ha detto ieri l’a.d. dell'istituto, Carlo Messina. Dunque «se troveremo un accordo con un partner faremo l’operazione, altrimenti non ne abbiamo bisogno». Insomma non è scontato che il deal con il colosso nordico dei crediti deteriorati vada necessariamente a buon fine. Del resto il gruppo può andare avanti in autonomia nel percorso di gestione e recupero degli Npl. «Noi siamo comunque in grado di recuperare da soli e di ridurre senza nessun accordo con altri le nostre sofferenze», ha aggiunto Messina. «Stiamo parlando con più controparti e per diversi settori - ha concluso - Vedremo su cosa poi ci sarà la possibilita' di finalizzare. Se riusciamo a fare un’operazione alle nostre condizioni va bene, altrimenti ce li recupereremo da soli». (L. D.)

© Riproduzione riservata