Finanza & Mercati

1/8 Azionario Italia / Sul podio Credit Suisse, Ing/State Street,…

    Risparmio gestito

    Ecco i fondi con i migliori rendimenti nel primo trimestre del 2018

    Oggi si apre il Salone del Risparmio a Milano (Mico – via Gattamelata, 5 fermata Portello, linea 5 Metro), importante appuntamento per il mondo del risparmio gestito (www.salonedelrisparmio.com).
    Ma chi sono i gestori che nel primo trimestre dell’anno hanno messo più al riparo gli investitori dalla volatilità? Secondo una classifica elaborata da Plus24 con Thomson Reuters, sono stati i money manager dei fondi Azionari Italia e Obbligazionari area euro. Ecco dunque i gestori che si sono guadagnati il podio nel primo trimestre dell’anno nelle diverse categorie dagli azionari Italia agli obbligazionari Paesi emergenti. Chissà dove li ritroveremo alla fine dell’anno?

    Da sinistra  Richard Hannam (2°), Dennis Marco Montagna (1°),  Massimo Aloi (3°)
    Da sinistra Richard Hannam (2°), Dennis Marco Montagna (1°), Massimo Aloi (3°)

    1/8 Azionario Italia / Sul podio Credit Suisse, Ing/State Street, Euromobiliare

    Dennis Marco Montagna (al centro), è il gestore del fondo CS (Lux) Italy Equity che nel primo trimestre ha messo a segno una performance del 2,62%. Il fondo, lanciato nel settembre del 1992, ha masse totali pari a 50.830.000 euro. Le prime dieci posizioni del fondo sono Isp IM, Eni, Enel, UCG IM, Race IM, Exo IM, Ten IM, Cnhi IM, FCA IM, Ire IM.

    Al secondo posto si posiziona il fondo ING Direct Top Italia Arancio Distribuzione che ha un patrimonio di 30,59 milioni di euro, gestito dal team di State Street Global Advisors, diretto in Europa da Richard Hannam (primo da sinistra). Il fondo ha messo a segno una performance del 2,47%.

    Infine, la medaglia di bronzo è andata a Massimo Aloi, gestore del fondo Euromobiliare Azioni Italiane (masse per 157 milioni di euro) che ha messo a segno una performance del 2,13%. Le sue prime dieci posizioni sono in Intesa, UniCredit, Eni, FCA, Cnh Industrial, Total, Ferrari, Royal Dutch Shell, Snam, Atlantia.

    © Riproduzione riservata