Finanza & Mercati

Gli Etf sostenibili di Candriam sbarcano in Piazza Affari

  • Abbonati
  • Accedi
finanza responsabile

Gli Etf sostenibili di Candriam sbarcano in Piazza Affari

Stamane la campanella di Piazza Affari è suonata per cinque Etf sostenibili di Candriam Investors (gruppo New York Life). Tre prodotti azionari e due obbligazionari con due caratteristiche chiave sono stati quotati sul segmento EtfPlus: sono smart beta (gli indici da replicare sono basati su ponderazioni diverse dalla semplice capitalizzazione di mercato) con selezione Esg ovvero le aziende vengono filtrate con i criteri della sostenibilità. A presentare i nuovi strumenti finanziari è stato Matthieu David, il responsabile in Italia di Candriam: «Siamo un gestore attivo e sul mercato veniamo percepiti come tali.

Allo stesso tempo abbiamo deciso di entrare nel mercato degli Etf. Il motivo? Ce lo chiedono i clienti sia per una questione di costi, sia perché vi è una maggior facilità di negoziazione intraday».

Etf in Europa
Secondo cifre fornite da Candriam (fonte Bloomberg), gli Etf in Europa hanno un patrimonio in gestione di 630 miliardi di euro e si stima che raggiungano 1,7 trilioni di euro entro il 2022. «Nei nostri Etf abbiamo inserito quelle che sono le nostre maggiori competenze relative al settore Esg», ha aggiunto David. Candriam ha lanciato il primo fondo etico nel 1996 ed è tra i firmatari fondatori dei Pri delle Nazioni Unite (i sei principi di responsabilità dell’Onu). Un terzo circa del patrimonio gestito da Candriam (112 miliardi di euro) rispetta i vincoli Sri ovvero degli investimenti socialmente responsabili.

E in Italia
In Italia i cinque prodotti Candriam, nati dalla collaborazione con la società

IndexIQ, vanno a collocarsi nel mercato EtfPlus di Piazza Affari: è il terzo nuovo emittente del 2018 e il settimo emittente sbarcato negli ultimi 12 mesi sullo speciale segmento di Borsa Italiana. «Nell’aprile 2018 – ha dichiarato Silvia Bosoni, responsabile Etf, Etp e fondi aperti di Borsa Italiana – gli asset under management degli Etf quotati in Piazza Affari erano pari a 67 miliardi di euro, in crescita di quasi il 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno». Sul versante Etf sostenibili, sono 32 i prodotti di questa categoria inclusi gli ultimi cinque di Candriam; piccole le masse (Aum): appena 327 milioni di euro sebbene in crescita del 32%.

I cinque prodotti
Nello specifico, i tre prodotti azionari Candriam investiranno nei mercati europei e giapponesi. I due obbligazionari in corporate euro bond e governativi euro bond. Se gli azionari effettueranno una «replica fisica» completa, i due obbligazionari replicheranno soltanto parzialmente l’indice e nello specifico: un terzo di replica fisica per i corporate bond e 50% sempre di replica fisica per i governativi. Il total expense ratio (Ter) per i due Candriam obbligazionari è di 0,35% (corporate) e 0,30% (governativi). Il Ter dei tre azionari è di 0,30% per gli specializzati sull’Europa e di 0,35% per quello che investe sul Giappone. David ha espressamente dichiarato che i cinque Etf Candriam non effettueranno stock lending (prestito titoli).⅓

© Riproduzione riservata