Finanza & Mercati

BTp Italia, il tasso minimo garantito sale allo 0,40%

  • Abbonati
  • Accedi
LUNEDÌ L’EMISSIONE

BTp Italia, il tasso minimo garantito sale allo 0,40%

Il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito della tredicesima emissione del BTp Italia che partirà lunedì prossimo è pari allo 0,40 per cento. Lo comunica il ministero dell'Economia, ricordando che il tasso cedolare (reale) annuo definitivo sarà fissato al termine del periodo di raccolta degli ordini di acquisto e non potrà essere inferiore al tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito.
Per la dodicesima emissione dello scorso novembre il tasso minimo garantito era stato fissato allo 0,25 per cento.

L’inflazione particolarmente bassa, in questa fase, rende meno attrattivi i titoli indicizzati a partire dai BTp Italia già in circolazione. A oggi serve un’inflazione tra lo 0,8 e lo 0,9% media per renderli convenienti a scadenza rispetto ai titoli ordinari e l’ultimo dato sull’indice dei prezzi al consumo è fermo allo 0,7 per cento.

Oggi intanto si è registrata una buona domanda con rendimenti in rialzo per i BTp assegnati in asta dal Tesoro. Nel dettaglio il Tesoro ha emesso la terza tranche del BTp a 3 anni scadenza 15/04/2021 per 2,75 miliardi a fronte di una richiesta pari a 4,907 miliardi. Il rendimento è salito di 2 centesimi attestandosi allo 0,07 per cento. Collocata anche la quinta tranche del BTp a 7 anni scadenza 15/05/2025: a fronte di richieste per 3,356 miliardi l'importo emesso e' stato pari a 2,5 miliardi mentre il rendimento, in aumento di 7 centesimi sull'asta del mese scorso, si è attestato all'1,34 per cento. Infine, la decima tranche del BTp a 15 anni con scadenza 01/09/2033, assegnata per 1,5 miliardi a fronte di una domanda totale pari a 2,525 miliardi, ha spuntato un rendimento lordo dello 2,38% (-8 centesimi sull'asta precedente). Il regolamento dell'asta cade sul prossimo 15 maggio.

© Riproduzione riservata