Finanza & Mercati

Facebook: Zuckerberg all’Europarlamento, ma anche da Macron

  • Abbonati
  • Accedi
dopo il datagate

Facebook: Zuckerberg all’Europarlamento, ma anche da Macron

Mark Zuckerberg (Reuters)
Mark Zuckerberg (Reuters)

La domanda è: andrà prima a Parigi o Bruxelles? Il numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg, è certamente atteso il 23 maggio all’Eliseo da Emmanuel Macron insieme a una nutrita delegazione di manager del settore hi-tech Usa. Sempre la prossima settimana nel corso di un mini-tour europeo, “Zuck”, ha annunciato una nota del presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani, dovrebbe incontrare, in audizione privata, i leader dei gruppi parlamentari e la Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni. Il fondatore e ceo del social network ha accettato, quindi, di rispondere alle domande dei «rappresentanti di 500 milioni di europei - ha dichiarato Tajani nella nota -, passo nella giusta direzione per ristabilire la fiducia».

Al centro dell’incontro, ovviamente, il caso dei dati di 2,7 milioni di europei iscritti a Facebook (circa 90 milioni il totale globale) finiti nei server di Cambridge Analytica, la società britannica ingaggiata da Donald Trump per la sua campagna elettorale del 2016. In seguito allo scandalo Cambridge Analytica ha chiuso i battenti, mentre procede, negli Stati Uniti, l’indagine del Dipartimento americano di Giustizia e dell’Fbi.

Proprio ieri la “talpa” della vicenda, Christopher Wylie, ex dipendente della società londinese, si è presentato al Congresso Usa per una testimonianza. L’inchiesta è ai primi passi ed è volta a capire se la legislazione Usa sia stata o no violata. Per questo gli inquirenti stanno sentendo ex dipendenti di Cambridge Analytica e le banche che con essa hanno lavorato. L’indagine si sta concentrando sulle finanze e sulla gestione dei dati da parte di Cambridge Analytica, il cui principale finanziatore è stato l’americano Robert Mercer, ricco sostenitore dei repubblicani in Usa. L’indagine della Giustizia Usa è parallela a quella della National Crime Agency britannica, con cui Wylie sta collaborando.

Facebook fa pulizia dopo caso Cambridge, stop a 200 app

Tornando al tour europeo di Zuckerberg il vertice con il presidente francese è fissato per mercoledì prossimo, nell'ambito di un incontro chiamato “Tech for Good”. Obiettivo del meeting, che precederà l’apertura del salone VivaTech, che si svolgerà dal 24 al 26 maggio, dovrebbero essere investimenti in Francia. Oltre a Zuckerberg sono attesi Virginia Rometty (Ibm), Bill McDermott (direttore generale di Sap), Satya Nadella (dg di Microsoft), Young K. Sohn (presidente di Samsung), Dara Khosrowshahi (amministratore delegato di Uber), Brian Krzanich (ceo di Intel).

© Riproduzione riservata