Finanza & Mercati

Bc Partners compra Forno d’Asolo

  • Abbonati
  • Accedi
PRIVATE EQUITY

Bc Partners compra Forno d’Asolo

Bc Partners conquista il gruppo Forno d’Asolo. A cedere l’azienda la 21 Investimenti, gruppo europeo fondato e guidato da Alessandro Benetton che già da qualche mese aveva organizzato un’asta per valorizzare la partecipazione. Nel corso dell’asta Bc Partners ha battuto la concorrenza di altri grandi fondi, come Triton Partners, Charterhouse, Towerbrook Capital Partners e Hig Capital oltre che di gruppi industriali come la spagnola Europastry e la transalpina Delifrance. Forno d’Asolosarebbe stata valutata sui 300 milioni di euro sulla base di un margine operativo lordo a fine 2018 di circa 25 milioni. Nell’operazione reinveste l’Ad Alessandro Angelon, con una minoranza, così come 21 Investimenti (che a queste valutazioni ha realizzato quattro volte l’investimento iniziale).

Forno d’Asolo nasce nel 1985: oggi è uno dei principali operatori a livello nazionale nel settore dei prodotti da forno e pasticceria surgelati, con una vocazione internazionale in piena espansione. Nel marzo 2014, 21 Investimenti ha acquisito Forno d'Asolo con l'intento di valorizzarne il patrimonio industriale nei prodotti da forno “Made in Italy”, puntando ad un forte sviluppo in Italia e all’estero. Nel periodo dell’investimento il fatturato dell’azienda è passato dai 74 milioni di euro registrati nel 2013 ai 133 milioni attesi nel 2018, e un miglioramento si è registrato anche a livello di Ebitda (da 12,8 milioni del 2013 ai quasi 25 attesi nel 2018). Nel 2016, inoltre, Forno d'Asolo ha acquisito La Donatella, azienda di pasticceria surgelata, e costituito una subsidiary commerciale negli Usa e una branch in Germania, per rafforzare la presenza internazionale: la percentuale di export è quasi triplicata in quattro anni, passando dal 3% all’8%. BC Partners si è avvalsa della consulenza di Intesa Sanpaolo dal punto di vista finanziario e dei legali di Latham & Watkins. Rothschild e Mediobanca sono stati gli advisor di 21 Partners, supportati da Hogan Lovells per la parte legale. Kpmg ha agito sul lato finanziario.

© Riproduzione riservata