Finanza & Mercati

Musk perde più di un miliardo di dollari per un tweet di troppo

  • Abbonati
  • Accedi
I 12 ragazzi salvati in Thailandia

Musk perde più di un miliardo di dollari per un tweet di troppo

Qualcosa nella comunicazione di Tesla si è inceppato. Elon Musk si è fatto prendere dall’ansia dei tweet e ha dato del «pedofilo» a uno dei sub britannici coinvolto nel salvataggio dei 12 ragazzi thailandesi intrappolati nella grotta. L’imprenditore californiano non ha gradito le critiche dello speleologo Vern Unsworth, che aveva definito l’interesse di Musk nella vicenda legato solo a un’operazione mediatica: «Una trovata per farsi pubblicità». Ma il tweet sopra le righe di Musk ha scatenato un’ondata di vendite sul titolo Tesla a Wall Street. Forse il tweet più costoso della storia. Con una perdita del valore di Borsa di oltre un miliardo di dollari.

In un'intervista concessa alla Cnn, Unsworth, che vive in Thailandia, e che grazie alla sua rete di contatti è riuscito a fare arrivare dalla Gran Bretagna altri sub per dare una mano alla missione, aveva dichiarato che l'arrivo di Musk al campo base dei soccorsi poche ore prima dell'inizio delle operazioni di salvataggio, e l'insistenza dell'imprenditore nel proporre l'uso di un mini-sommergibile da lui prodotto per rinchiudere i ragazzi durante il tragitto evitando così di farli immergere, fossero inutili al fine della missione. «Quel sommergibile non avrebbe fatto 50 metri nella grotta», aveva detto Unsworth, chiosando con l'idea che Musk avrebbe potuto «mettersi il sommergibile nel punto dove fa male».

La risposta dell'imprenditore, che già era stato polemico con il responsabile dei soccorsi per non aver utilizzato la sua idea, è arrivata ieri su Twitter. Sostenendo di non aver mai visto «questo tizio britannico che vive in Thailandia» sul sito delle operazioni, Musk ha contestato le dichiarazioni del sub britannico riguardo al suo sommergibile scrivendo «gireremo un video del mini-sommergibile che percorrerà la grotta fino alla Caverna 5 senza problemi», e chiudendo con un attacco personale: «Scusami, pedofilo, ma te la sei cercata». Il tweet è stato in seguito rimosso, ma non in tempo per non essere notato e salvato da alcuni utenti del social network.

Le azioni Tesla sono crollate a Wall Street per l’insolita reazione del suo fondatore: a metà seduta sono arrivate a perdere quasi il 4% del loro valore, per poi recuperare un po’ a fine giornata. Lasciando comunque per strada, per un banale tweet, oltre un miliardo di dollari di «market cap». Non è l’unico danno economico e di immagine per Musk, considerando che ora il soccorritore eroe valuta un’azione legale contro il miliardario fondatore della Tesla. Unsworth faceva parte del gruppo ristretto di sub britannici che hanno ritrovato in vita e salvato i 12 ragazzi e l'allenatore dopo nove giorni da quando erano rimasti intrappolati nella grotta Tham Luang.

© Riproduzione riservata