Finanza & Mercati

Brexit, la finanza «brucia» sul tempo la politica

  • Abbonati
  • Accedi
L'Analisi|IL CASO DEUTSCHE

Brexit, la finanza «brucia» sul tempo la politica

I tempi lunghi della politica non si sposano con i tempi accelerati della finanza. In attesa che i politici definiscano cosa è esattamente Brexit, Deutsche bank ha deciso di trasferire da Londra a Francoforte «una buona parte» dell'attività di liquidazione e compensazione negli strumenti derivati OTC sui tassi d'interesse denominati in euro. Secondo il Financial Times, che ha riportato la notizia, DB ha trasferito “metà” del clearing in euro dalla London Clearing House alla Cassa di compensazione e garanzia di Eurex basata a Francoforte.

Il braccio di ferro tra Londra e Francoforte non è iniziato con Brexit. La rivalità tra la LCH ed Eurex è di lunga data: presso la Borsa tedesca Eurex, infatti, vengono quotati e negoziati molti derivati sui tassi d'interesse europei e dunque sui principali titoli di Stato. Il Liffe, un tempo la prima Borsa in derivati in Europa, perse la battaglia con Eurex proprio sul BTP future, che adesso è uno degli strumenti derivati più scambiati sull'Eurex e in Europa.

Il clearing degli strumenti derivati quotati come i futures e le traded options, ovvero la liquidazione e compensazione (con il versamento dei margini iniziali e infragiornalieri e il controllo dell'open interest), avviene già presso la Borsa che li ha sul suo listino. Il grande scontro tra Londra e Francoforte è sui derivati OTC, over-the-counter, che sono soprattutto gli swap: questo mercato è enorme e in crescita.

Il Financial Times cita il ministro delle Finanze tedesco Olaf Scholz, secondo il quale «per minimizzare i rischi per la stabilità finanziaria, è indispensabile che il clearing degli strumenti derivati in euro sia soggetto a severa regolamentazione e vigilanza in piena conformità con le norme europee».

Sempre l'FT ricorda che la LCH ha lanciato l'allarme, stimando una perdita di 100mila posti di lavoro con il trasferimento dell'attività di clearing in Europa continentale. Tuttavia, DB ci tiene a precisare che il trasferimento di circa metà del suo clearing da LCH a Eurex non comporta per ora lo spostamento fisico di personale: i dipendenti a Londra restano nel back office londinese ma chiudono più clearing a Francoforte.

© Riproduzione riservata