Food24

Anteprima Amarone a Verona, ma senza le Famiglie

Locandina

Anteprima Amarone a Verona, ma senza le Famiglie

L’Anteprima Amarone scalda i muscoli in vista della manifestazione in programma al Palazzo della Gran Guardia di Verona il 30 e 31 gennaio. Gli oltre settanta produttori presenti proporranno in degustazione la nuova annata, ma anche annate storiche. Gli ospiti potranno apprezzare le potenzialità dell’Amarone confrontando le caratteristiche delle diverse vallate e le peculiarità del territorio.
L’Amarone della Valpolicella e il suo successo saranno i protagonisti del convegno di apertura, con il presidente del Consorzio tutela vini della Valpolicella Christian Marchesini, sulla presentazione tecnica dell’annata e sulle performance registrate nei mercati esteri dalla Denominazione.
All’appuntamento non saranno però presenti alcune note cantine del territorio che fanno capo alle Famiglie dell’Amarone d’arte: Masi, Allegrini, Begali, Brigaldara, Guerrieri Rizzardi, Musella, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Venturini, Zenato.
La zona di produzione dei vini Valpolicella Doc e Docg include la fascia pedemontana della provincia di Verona ed è suddivisa, secondo il disciplinare di produzione, in tre zone distinte: la zona Classica, formata da cinque aree geografiche, racchiude l’areale di Sant’Ambrogio di Valpolicella, l’areale di San Pietro in Cariano e le valli di Fumane, Marano e Negrar; la zona Valpantena, comprendente l’omonima valle; la zona Doc Valpolicella, con i comprensori del comune di Verona e le valli di Illasi, Tramigna e Mezzane. In tutta l’area trovano ampio spazio varietà come la Corvina, il Corvinone, la Rondinella e, in misura minore, la Molinara.
I vini della denominazione sono il Valpolicella, il Valpolicella Ripasso, l’Amarone della Valpolicella e il Recioto della Valpolicella.

© Riproduzione riservata