Food24

Chianina e cacciucco per il fuori Expo toscano

Luoghi

Chianina e cacciucco per il fuori Expo toscano

Per una settimana, ai Chiostri dell’Umanitaria di Milano, si respirerà (buona) aria di mare: nello spazio che la Regione Toscana occupa dal primo giorno dell’Expo, saranno protagonisti cinque comuni della costa livornese (Bibbona, Castagneto Carducci, Cecina, Rosignano Marittimo e San Vincenzo) che presenteranno le bellezze e le eccellenze dei loro territori, raccontandole attraverso l’arte, lo sport e, soprattutto, l’enogastronomia. Dal 29 settembre al 4 ottobre, in un calendario ricco e vario, passeranno nella suggestiva location di via Daverio  personaggi di primo piano a partire dai cuochi. Ci sarà Emanuele Vallini – chef patron de La Carabaccia di Bibbona (protagonista di programmi TV, come La Prova del Cuoco, Uno Mattina e Linea Verde) – che il 30 condurrà uno show cooking dedicato a un vanto della regione quale la Chianina. Poi ci sarà una grande coppia, quella formata da Luciano Zazzeri (La Pineta di Marina di Bibbona) e Marco Stabile (Ora d’Aria a Firenze), si produrrà in lezioni di cucina e show cooking il 1° ottobre mentre venerdì 2 ottobre sarà la volta di Deborah Corsi (La Perla di San Vincenzo), Jeunes Restaurateurs d’Europe, che parlerà di pesce azzurro e cacciucco, in una degustazione.

Grande spazio ci sarà anche per olio e vino. In programma due degustazioni di olio EVO a cura dell’oleologo e giornalista Luigi Caricato; una serata dedicata ai grandi rossi di Bolgheri, a cura di Slow Wine, sotto la guida di Giancarlo Gariglio e un’intera giornata – sabato 3 ottobre – per il Vermentino con la presentazione del progetto transfrontaliero VerTourMer ,una degustazione sempre a cura di Slow Wine e un aperitivo a base di pesce curato dal blog Poveri ma belli e buoni. Ad arricchire il programma wine & food ci sono presentazioni di eventi per la prossima stagione e di vari progetti  sul tema (come quello “Mangiare in sicurezza” della Croce Rossa Italiana e Giacomo Onlus) , incontri di vario genere (tra cui uno sulla nutraceutica, disciplina in sviluppo), show cooking di pasticceria, lezioni di cucina e vernissage di libri. Quanto all’arte, sarà il tema della giornata conclusiva di domenica, a  partire dalla presentazione del progetto della Regione “Toscana Wine Architecture” sulle grandi cantine d’autore, con la presenza dell’architetto Bernardo Tori e dei proprietari delle cantine del territorio. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, ma su prenotazione.

© Riproduzione riservata