Food24

Toscana, si apre la tornata delle Anteprime

Vino

Toscana, si apre la tornata delle Anteprime

Inizia la settimana delle Anteprime dei vini che vede coinvolte tutte le denominazioni toscane, tra Firenze e gli altri territori: si parte domenica con Chianti Lovers, organizzata dal Consorzio Vino Chianti, più di 100 aziende e 500 tipologie di vino pronte per essere degustate dagli oltre 3mila visitatori attesi al padiglione Cavaniglia della Fortezza da Basso di Firenze. che ospiterà le aziende del Consorzio, dei Consorzi di sotto zona, Rufina, Colli Fiorentini e Colli Senesi. In “vetrina” l'annata 2016 e la Riserva 2014.

Il Chianti “vale” 400 milioni di euro

L'Anteprima del Chianti sarà anche l'occasione per fare il bilancio del 2016: il Chianti ha una produzione complessiva di circa 800mila ettolitri, un valore che si aggira intorno ai 400 milioni di euro e 87 milioni di bottiglie in commercio. Il 70% è destinato all'export per mercati quali Usa, Germania, Inghilterra e Giappone, con un'attenzione sempre maggiore al Sud America e all'Asia dove il Consorzio sta sviluppando nuovi rapporti commerciali. La filiera, di quella che ad oggi è la prima denominazione italiana di vini rossi fermi per produzione-commercializzazione, conta 3mila operatori.

Alleanza transnazionale per proteggere i marchi

A seguire il Consorzio del Chianti Classico che organizza la Chianti Classico Collection, in programma il 13 e 14 febbraio sempre alla Stazione Leopolda di Firenze, ormai consueta location della manifestazione. La Collection offrirà l'occasione per discutere sul valore dell'origine del prodotto e sulla sua protezione, non solo a garanzia del consumatore ma anche a tutela del produttore. La tavola rotonda del 14 febbraio “L'importanza di chiamarsi… Chianti Classico” vedrà coinvolti esponenti delle denominazioni che hanno aderito alla Joint Declaration to Protect Wine Place & Origin, un'alleanza transnazionale con il fine di promuovere la tutela dei territori e dei marchi di origine, nata nel 2005 e che oggi conta 20 membri, tra cui il Chianti Classico, unico portabandiera dell'Italia. 185 aziende per 676 etichette in degustazione. Un totale di 9mila bottiglie che saranno aperte e servite da una squadra di 50 sommelier in due giorni di manifestazione alla presenza di oltre 250 giornalisti provenienti da 30 diversi paesi del mondo e più di 1800 operatori, italiani e stranieri. 57 le anteprime da botte dell'annata 2016 e ben 87 le etichette di Chianti Classico Gran Selezione.

Benvenuto Brunello aperto ai privati

Dopo la giornata dedicata alla Vernaccia di San Gimignano il 15 febbraio, l'Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano torna il 16 febbraio, nella Fortezza di Montepulciano con 45 aziende, oltre la metà dell'intera denominazione, per far conoscere le nuove annate di vini in commercio da quest'anno, il Vino Nobile 2014 e la Riserva 2013. Per la 25° edizione di Benvenuto Brunello una grande novità: da quest'anno, per la prima volta, Benvenuto Brunello sarà aperta anche ai privati. Nelle giornate di domenica 19 e lunedì 20 febbraio i visitatori potranno infatti accedere alla manifestazione se in possesso del biglietto d'ingresso acquistato online sul sito www.consorziobrunellodimontalcino.it. Per le due giornate è in vendita un numero limitato di biglietti, disponibili fino a esaurimento. I giornalisti saranno invece ad assaggiare, il 17 e 18 febbraio, la vendemmia 2012, che aveva ricevuto le 5 stelle , la Riserva 2011, il Rosso di Montalcino 2015, Moscadello e Sant'Antimo.Confermati come ogni anno il convegno e la cerimonia di assegnazione delle stelle alla vendemmia, la consegna dei premi Leccio d'Oro e la posa della piastrella celebrativa in programma sabato 18 febbraio.

© Riproduzione riservata