Food24

Skrei, il super merluzzo norvegese “a tempo”

Notizie

Skrei, il super merluzzo norvegese “a tempo”

E’ disponibile solo da gennaio ad aprile. E questa è già una bella novità per i consumatori, abituati a trovare praticamente tutto in ogni momento dell’anno. Invece lo Skrei, ovvero il merluzzo norvegese, si può avere solo in questo periodo, quando è al meglio. E’ in questi mesi, infatti, che in Norvegia milioni di merluzzi migratori intraprendono il loro viaggio dal Mare di Barents per ritornare nella parte settentrionale della costa dove depongono le uova. Nuotando in acque pure per migliaia di chilometri fino a raggiungere le Isole Lofoten e l'arcipelago delle Vesterålen, modificano la propria alimentazione e sviluppano una carne soda, bianca e morbida, diventando così il merluzzo raffinatissimo, conosciuto come Skrei.

Fangstbåt, skrei

E’ un pesce magro e saporito, di gran qualità ed etichettato come Skrei® soltanto se soddisfa severi requisiti temporali e di immagazzinamento lungo tutto il suo percorso, dal mare fino alla tavola. Ogni anno, circa 2 milioni di tonnellate di merluzzi migrano verso le coste norvegesi, di questi ne viene pescata solo una piccola percentuale sostenibile: del pescato totale circa 10.000 tonnellate vengono poi certificate con il marchio Skrei® (pescato allo stato selvatico, adulto, con circa 5 anni di età, imballato entro 12 ore dalla cattura).

Da qualche tempo lo Skrei è diventato un ingrediente interessante anche per i grandi chef (lo ha dimostrato nei giorni scorsi il bistellato Enrico Bartolini a Milano con una cena tutta declinata a base del pesce norvegese) e compare sui banconi delle migliori pescherie cittadine.

© Riproduzione riservata