Food24

L’alfabeto del mondo per raccontare lo stile Ruinart

Vino

L’alfabeto del mondo per raccontare lo stile Ruinart

Il connubio con l’arte è ormai indissolubile. A partire dal lontano 1896, quando fu interpellato il ceco Alphonse Mucha, uno dei maestri dell'Art Nouveau.Da quella lontana réclame (la giovane donna floreale che alza il calice) è passato più di un secolo e Ruinart continua ancora ad affidarsi agli artisti .
Negli ultimi anni sono state esplorate diverse discipline per interpretare lo stile della Maison: il 2017 è nel segno delle installazioni, con un’opera del catalano Jaume Plensa che ha creato una figura d'uomo fatta di alfabeti, simbolo di fratellanza e condivisione, dialogo e molteplicità.
Per l'opera – che sarà in tour presso diverse fiere, da Art Basel a Frieze dopo essere stata presentata a Parigi - l'artista si è ispirato alla figura di Dom Thierry Ruinart: studioso, poliglotta e protagonista dei circoli letterari parigini di fine Seicento.

Gli alfabeti del mondo, legati al territorio come il vino

© Riproduzione riservata