Food24

Vinòforum, in scena a Roma il gusto dell'abbinamento

Locandina

Vinòforum, in scena a Roma il gusto dell'abbinamento

Cinquecento cantine per oltre duemila vini in degustazione. Incontri wine business per operatori e buyer. Grandi chef e maestri piazzaioli. Quaranta ristoranti e centoventi piatti street gourmet. Questo e altro alla XIV edizione di Vinòforum, il grande “spazio del gusto” in zona Farnesina, a Roma, dal 3 al 12 giugno. Sarà un susseguirsi di eventi dedicati alla cultura del cibo e del vino di qualità.

Degustazioni guidate
Cominciamo con Vinòforum Academy, un appuntamento per tutti, appassionati, operatori, giovani e neofiti. Master sommelier saranno a disposizione per esclusivi speed tasting, mentre all'interno di Dispensa Italia si potrà approfondire la conoscenza dei prodotti a denominazione d'origine insieme a chi da sempre lavora per l'eccellenza gastronomica del Paese. Non mancheranno le degustazioni guidate, sia per tipologia di vino, sia per etichetta: dal Verdicchio ai vini dell'Etna, dalle “verticali” di Pinot Nero Barthenau Vigna Sant'Urbano e di Stillato Principe Pallavicini a Marchesi di Barolo, dal Fiano alle bollicine italiane e d'Oltralpe.

Cuochi e pizzaioli
Altro format che si distingue è Maestri in Cucina: cene fuori dagli schemi, nate dalla collaborazione con Ferrarelle, con menu a quattro mani figli dell'estro e della contaminazione tra grandi cuochi (Angelo Troiani, Raffaele De Mase, Giuseppe Russo, Andrea Berton, Arcangelo Dandini, Pietro Leonetti, Pietrto Parisi, Pasquale Palamaro, Angelo Lebiu) e maestri pizzaioli (Stefano Callegari, Pasqualino Rossi, Antonino Esposito, Simone Lombardi, Gianfranco Iervolino, Enzo Coccia, Ciccio Vitiello, Francesco Martucci).
Dieci grandi nomi della cucina daranno poi vita a The Night Dinner. Ognuno firmerà una cena esclusiva e sceglierà lo skyline di una città e le musiche che ispireranno e accompagneranno le preparazioni. In abbinamento grandi vini e cocktail preparati da barman professionisti. Ecco i protagonisti: Marcello Trentini, Andrea Provenzani, Stefano Ciotti, Salvatore Bianco, Roy Caceres, Caterina Ceraudo, Cristiano Tomei, Alba Estevez Ruiz, Eiji Yamamoto, Francesco Apreda. In abbinamento, solo per citare alcune delle aziende partecipanti, le etichette di Champagne J. H. Quenardel, i vini firmati Contratto, Opera e Cotarella.

Cucine e vini
Altri profumi e sapori scaturiranno dalle otto cucine a vista di Vinòforum, dove ogni sera si alterneranno veri e propri temporary restaurant: due postazioni dedicate alla cucina fusion di alta qualità, una cucina di mare, una che proporrà essenzialmente carne, due punti dedicati ai primi della tradizione, due postazioni per la regina dello street food, la pizza, nelle versioni classica e fritta. Ogni temporary restaurant proporrà tre differenti portate, per un totale, nei dieci giorni di manifestazione, di oltre cento ricette. Infinite le possibilità di abbinamento con i numerosissimi vini in degustazione.
“Tutto questo e altro ancora nell'edizione 2017”, sottolinea il Ceo di Vinòforum, Emiliano De Venuti. “Un evento capace di rinnovarsi e che quest'anno, oltre al vino, pone sotto i riflettori le eccellenze gastronomiche del Paese e il piacere dell'abbinamento”.

© Riproduzione riservata