Food24

Ghiaccio sicuro: ecco il decalogo per averlo perfetto a casa

Notizie

Ghiaccio sicuro: ecco il decalogo per averlo perfetto a casa

Il ghiaccio che mettiamo in bibite e alimenti è sicuro? Inga-Istituto Nazionale del Ghiaccio Alimentare ha presentato a Milano i primi riscontri su un'indagine legata al manuale “Ghiaccio Sicuro” approvato dal Ministero della Salute. Dati poco rassicuranti che impongono maggiore attenzione sulla produzione industriale di ghiaccio alimentare, ma soprattutto sull'autoproduzione delle piccole attività. Il Manuale di Prassi corretta per la filiera del ghiaccio è destinato all'Industria e alle medie e medio-piccole realtà commerciali. Ma anche utilizzando il freezer/congelatore di casa è opportuno seguire alcune semplici regole di igiene, per assicurare a famiglia e ospiti un ghiaccio a prova di contaminazione. Ecco alcuni consigli:

1) Pulizia del vano refrigerante ogni volta che si accumulano residui di cibo (nonostante sia surgelato) o ghiaccio sulle pareti, che incamera ogni eventuale residuo e può comunque sfarinarsi e cadere sulle vaschette portaghiaccio.
2) Pulizia delle vaschette, con normali detersivi per i piatti, prima di ogni nuovo utilizzo.
3) Refrigerazione rapida dell'acqua posta nelle vaschette a -18°C.
4) Conservazione ad almeno 5 -10 °C sotto lo zero, per evitare liquefazioni (terreno ideale per sviluppo microbico) e ricongelamenti.
5) Isolamento delle vaschette da quanto contenuto nel freezer/congelatore: coprendole una per una con foglio di alluminio o utilizzando i sacchetti appositi, si possono poi impilare e porre tutte insieme in un contenitore della giusta misura.
6) Conservazione del ghiaccio per non più di 4-6 settimane dalla preparazione.
7) Utilizzo del ghiaccio conservato in ciascuna vaschetta in una volta sola (scartare quello non immediatamente utilizzato).
8) Facilitare la fuoriuscita dei cubetti dalle vaschette ponendole brevemente a contatto con acqua calda.
9) Utilizzare pinze o cucchiai puliti per trasferire il ghiaccio nei bicchieri, vassoi, piatti o nel tritaghiaccio.
10) Attenzione alla pulizia dei macchinario usato per tritare il ghiaccio.
Nel caso di frigoriferi provvisti di preparatore automatico di ghiaccio, si consiglia di seguire le procedure di manutenzione e sanitizzazione dell'apparecchio, contenute nei libretti d'istruzione.

In alternativa, si può acquistare il ghiaccio confezionato già pronto all'uso (al supermercato) purché da aziende certificate.

© Riproduzione riservata