Food24

L’orgoglio del Chianti nei visi e nelle mani dei vignaioli: in mostra…

Locandina

L’orgoglio del Chianti nei visi e nelle mani dei vignaioli: in mostra a Monaco di Baviera

Valorizzare il territorio toscano attraverso una serie di ritratti di donne e uomini che lavorano nel mondo del vino: la passione, l'esperienza e la fatica che sta dietro una grande eccellenza toscana. E' l'obiettivo della mostra fotografica di Edoardo Delille “The Proud Winegrowers”, allestita al Franz Josef Strauss International Airport di Monaco di Baviera e realizzata in collaborazione con il Consorzio Vino Chianti nell'ambito del progetto “Behind the excellence” promosso da Air Dolomiti e dal festival internazionale di fotografia Cortona On The Move con la partnership di The Trip Agency. La mostra si compone di 25 ritratti di vignaioli, proprietari e lavoratori delle aziende del Consorzio del Chianti. Gli scatti sono di Edoardo Delille, fotografo toscano di fama internazionale e sarà visitabile gratuitamente dai passeggeri dell'aeroporto, 1 milione stimato,fino al 31 agosto.

“Quando abbiamo chiesto a Edoardo Delille di pensare ad uno stile, ad un concetto adatto a ritrarre ed esprimere il valore del prodotto Chianti in Toscana e nel mondo, non ha avuto dubbi - spiega Arianna Rinaldo, direttrice Cortona On The Move e curatrice della mostra - i visi, le espressioni, l'orgoglio. Ed ecco che nasce una serie di ritratti, dal contadino che lavora stagionalmente al proprietario, alla famiglia di produttori, al locale e allo straniero, che, allo stesso modo e con lo stesso impegno, lavorano per produrre non dei prodotti di maggiore orgoglio nazionale.”.
Il nostro vino - dice Giovanni Busi, presidente del Consorzio Vino Chianti - rappresenta una storia e una tradizione secolare ed è importante poterla esprimere anche attraverso la fotografia, soprattutto in un Paese come la Germania, snodo fondamentale per l'export della nostra Denominazione. Siamo convinti che questa mostra ott ad accrescere il fascino di un territorio unico al mondo”.

© Riproduzione riservata