Food24

Durello&Friends: in vetrina le bollicine di Verona e Vicenza

Locandina

Durello&Friends: in vetrina le bollicine di Verona e Vicenza

Durello & Friends, l'evento dedicato alle bollicine di Verona e Vicenza, giunto quest'anno alla sua quindicesima edizione, torna a Verona dal 17 al 19 novembre, e lo fa “sotto il segno del numero 30”: 30 anni di denominazione che omaggiano i 30 di Slow Food. Previsto anche un programma culturale dedicato alla corsa della Val d'Alpone per candidarsi a Patrimonio UNESCO.
Saranno 30 anche le cantine presenti che metteranno in degustazione le differenti proposte di Lessini Durello, declinate in Metodo Classico e Metodo Charmat. Grandi vini in abbinamento a piatti d'eccezione, realizzati da chef in costante equilibrio tra tradizione e innovazione. L'evento nasce per iniziativa del Consorzio di Tutela del Lessini Durello

Cantine presenti

Due le location scelte per l'appuntamento, a simboleggiare un abbraccio alla città di Verona: venerdì 17 novembre all'hotel Due Torri di Verona, nella centralissima piazza Sant'Anastasia, mentre l'appuntamento per sabato 18 e domenica 19 novembre è allo spazio Wine2Digital, Palaexpo di VeronaFiere (ingresso A2), il “quartier generale” per la promozione del vino italiano nel mondo.
Programma completo

Non solo vino e degustazioni ma anche cultura e approfondimento con due incontri dedicati alla corsa della Val d'Alpone per entrare nella lista del Patrimonio UNESCO: venerdì 17 novembre dalle 9.30 alle 16.00 si è tenuto al Museo Civico di Storia Naturale di Verona il convegno “Val D'Alpone – faune, flore e rocce dell'Eocene”, mentre sabato 18 novembre dalle 9,30 alle 16.00 al Museo dei Fossili di Bolca, si tiene il convegno “La candidatura UNESCO della Valle d'Alpone: iter di candidatura nella Tentative list Italiana”.
«Quella di quest'anno è senza dubbio un'edizione speciale - ha sottolineato Alberto Marchisio, presidente del Consorzio del Lessini Durello – a cominciare dalle “candeline” che la doc del Lessini durello andrà a spegnere. Si tratta di un traguardo importante non solo in termini di maturità anagrafica ma anche e, soprattutto, sul fronte della qualità e delle chance di mercato: le nostre bollicine, forti dell'appeal che stanno riscontrando sia in Italia sia all'estero e legate a filo doppio ad una marcata identità territoriale, hanno oggi reali possibilità di distinguersi e di concorre sui grandi mercati internazionali».
Gli ha fatto eco Maurizio Danese, componente di Giunta della Camera di Commercio di Verona che ha sottolineato come «la Durella, da vitigno poco conosciuto ora sta avendo un grande successo sul mercato. Gli amanti del vino premiano il rapporto con il territorio: tanto che il comparto è ormai strettamente legato al turismo. La Camera di Commercio lo riscontra spesso nelle numerose iniziative di promozione organizzate sia all'estero che in Italia: il turista conosce i nostri vini in vacanza e poi li acquista una volta tornato a casa propria per “rivivere” i bei momenti trascorsi a Verona».

La zona di produzione
La zona di produzione del Lessini Durello si trova sulle colline tra Verona e Vicenza. Sono coltivati a Durella 366 ettari sulle colline veronesi e 107 ettari su quelle vicentine. Sono 428 i viticoltori che coltivano quest'uva autoctona.

Ad oggi le aziende socie del Consorzio del Lessini Durello sono 31
Az. Agr. Bellaguardia, Ca'D'or, Casa Cecchin, Cantina di Monteforte d'Alpone, Cantina di Soave, Az. Agricola Casarotto, Cavazza, Collis Veneto Wine Group, Az. Agr. Corte Moschina, Dal Maso, Cantina Dal Cero, Cantina Fattori, Franchetto, Az. Agr. Fongaro, Gianni Tessari, Marcazan Fabio, Az.Ag. Masari, Az. Agr. Montecrocetta, Az. Agr. Sacramundi, Az. Agr. Sandro De Bruno, Az. Agr. Tamaduoli, Az. Vitivinicola Tirapelle, Cantina Tonello, Cantine Vitevis, Az. Ag. I Maltraversi, Cantine Riondo, Cantina Valpantena, Cartine Marti, Family of Wine, Enoitalia, Cantina Danese.

© Riproduzione riservata