Food24

Donnafugata: Carla Fracci & Floramundi, pas à deux…

Locandina

Donnafugata: Carla Fracci & Floramundi, pas à deux sull'armonia floreale

Se ci fosse una classifica delle etichette più belle di sicuro Donnafugata vincerebbe a man bassa. Anche quella che avvolge le bottiglie di Floramundi, l'ultimo vino uscito dalle cantine della storica azienda marsalese, è iconica, colorata e floreale. Un inno alla gioia che invita a sorseggiare in compagnia il nuovo Cerasuolo della casa.

Arte e musica hanno sempre accompagnato i vini creati dalla famiglia Rallo. Come ricorda l'azienda è un percorso che parte dalle origini: «il richiamo letterario del nome, l'originalità delle etichette e il sodalizio con l'artista StefanoVitale», e poi il canto di José Rallo, con l'abbinamento insolito dei calici a qualche straordinario standard jazz.

José Rallo

Non desta sorpresa, dunque, che il lancio del Floramundi, sia ancora nel segno di una musa. In questo caso Tersicore, che porterà a Marsala una madrina di infinita suggestione come Carla Fracci. La più grande danzatrice italiana ha accettato l'invito - giunto tramite il Centro Danza Tersicore diretto da Elisa Ilari che da anni collabora con Donnafugata - e il 2 dicembre, nelle cantine storiche dell'azienda, in una anteprima riservata alla stampa, sarà protagonista di Floramundi in scena, con cui Donnafugata ha inteso rendere omaggio ad un mito della danza universale, legandolo alla presentazione del proprio nuovo vino.

E la Fracci nell'occasione presenterà a sua volta la propria autobiografia, ripercorrendo le tappe di una carriera straordinaria nei più grandi teatri del mondo e di ruoli che sono entrati nella leggenda. La Fracci racconta Carla: un incontro-evento dove troveranno spazio l'autobiografia «Passo dopo passo» e momenti di danza con i ballerini del DJB Junior Ballet Company e Amilcar Moret Gonzalez ad interpretare il racconto (con alcune delle corografie più celebri della Fracci ed altre appositamente ideate per il Floramundi, per celebrare il tema del vino e del floreale).

«Di Carla Fracci ammiro la donna tenace, l'artista perfetta e l'eleganza con cui ha danzato nel mondo – dice José Rallo – le siamo davvero grati per aver accettato l'invito ad essere la madrina del nostro Floramundi, un Cerasuolo di Vittoria dall'anima floreale. La danza incontra il vino evocando bellezza ed armonia».

Etichetta Floramundi

L'etichetta del Floramundi, nata dall'immaginazione di Stefano Vitale, con l'intreccio di fiori e frutti dai toni vellutati, esprime, nelle intenzioni dell'azienda, l'incontro tra due anime, quella sofisticata del Liberty floreale e quella suggestiva della tradizione dei Pupi siciliani. A Marsala Carla Fracci sarà poi in scena al Teatro Impero il 3 dicembre alle ore 18.

© Riproduzione riservata