Food24

Rinaldini: 30 nuove pasticcerie entro il 2022, da Parigi a Mosca

  • Abbonati
  • Accedi
Ristoranti

Rinaldini: 30 nuove pasticcerie entro il 2022, da Parigi a Mosca

Portare l'alta pasticceria italiana nel mondo. E' il sogno del pastry chef Roberto Rinaldini, progetto appena presentato a Milano e già partito da circa un mese, grazie a un investimento da 6 milioni di euro che porterà all'apertura di 30 pasticcerie (dirette e indirette) entro il 2022. Finanziatrice della nuova Rinaldini Pastry Spa è l'imprenditrice Micaela Dionigi, presidente di Gruppo Società Gas Rimini (che opera nella commercializzazione del gas). Il piano di sviluppo - messo a punto da un team di operational retailer, advisor finanziari, supply chain manager, esperti del settore food & beverage sotto la guida di Mario Esposito, manager esperto di logiche distributive con particolare focus sui canali retail e franchising - si concentrerà sull'Italia per il 2018: agli attuali store e corner di Rimini (2), Firenze, Roma, Milano e Pesaro, si aggiungeranno il flagship store di Milano a marzo, altri due negozi a Roma, uno a Rimini e uno presso un mall del lusso (ancora non comunicato). Il 2019, invece, dovrebbe vedere l'espansione all'estero (Parigi, Londra, Mosca e alcune capitali europee), mentre nel 2020-22 dovrebbero seguire i mercati statunitense ed asiatico, trovando i giusti investitori. Le previsioni di crescita aziendale della Rinaldini Pastry Spa, prospettano un fatturato superiore a 15 milioni di euro entro il 2020, e un fatturato al 2022 di 25 milioni di euro. Presidente della società è la moglie Nicole Rinaldini, affiancata dai consiglieri Demis Diotallevi e Guido Mecozzi, e da Esposito come consulente strategico .

Il maestro pasticcere Rinaldini è considerato un enfant prodige della pasticceria, grazie alla sua fulminea carriera che in pochi anni lo ha reso ambasciatore dell'alta pasticceria artigianale italiana nel mondo. Nato a Rimini, classe 1977, figlio di albergatori romagnoli, a soli 23 anni ha inaugurato il suo primo negozio a Rimini Rivabella. La sua passione per la pasticceria è stata premiata nel 2004, anno in cui è entrato a far parte dell'Accademia Maestri Pasticceri Italiani (Ampi). Da lì una carriera in ascesa. Oggi è presidente dei Pastry Events, consulente per il Sigep di Rimini – il Salone Internazionale della gelateria, pasticceria e panificazione artigianale; ideatore della Juniores Pastry World Cup e di Pastry Queen; ideatore di The Star of Sugar e The Star of Chocolate. E' inoltre riconosciuto tra i 100 migliori pasticceri del mondo dall'Associazione Internazionale Relais dessert. “E' la naturale evoluzione della mia attività – spiega il maestro - avevo bisogno di una società strutturata che mi permettesse di raggiungere le mete che mi sono prefissato”.

La base della Rinaldini Pastry Spa sarà nella nuova sede produttiva di 3600 mq a Rimini, dove troveranno spazio i laboratori di pasticceria, cioccolateria, gastronomia dolce e salata, gelateria, cucina. Ogni laboratorio sarà separato dagli altri senza pericolo di contaminazioni e avrà maestranze proprie. “Anche se molto grande – chiarisce Rinaldini – la produzione resterà tutta artigianale: niente macchine, solo il lavoro di professionisti specializzati e formati da noi. Prevediamo di assumere circa 250 persone, abbiamo già iniziato le selezioni sia per il centro di produzione, sia per la conduzione degli store diretti e degli area manager”.

Gli store avranno quattro formati, dal corner modulabile, 50, 100 fino a 250 mq e non offriranno solo pasticceria, ma anche gastronomia, servizio di ristorazione e take away (con attenzione anche al mondo veg e al basso contenuto calorico) e caffetteria per soddisfare le diverse fasce orarie. Saranno tutti collocati in location centrali e di passaggio, con un'attesa di fatturato di 10-15mila euro per mq. I Rinaldini Shop si affideranno nella progettazione delle strutture dolciarie all'azienda CierrEsse, avvalendosi di prodotti brevettati dalla stessa azienda: le vetrine Amc e il banco Meraviglia. “La priorità – conclude – era e resta quella di offrire ai clienti un prodotto di qualità superiore con il valore aggiunto della mia ricerca creativa”.

© Riproduzione riservata