Food24

Vernaccia di San Gimignano, Vino Nobile di Montepulciano e Brunello di…

  • Abbonati
  • Accedi
andar per vini

Vernaccia di San Gimignano, Vino Nobile di Montepulciano e Brunello di Montalcino: che terzetto !

Continua il mio resoconto delle Anteprime di Toscana 2018: nella seconda parte del tour abbiamo lasciato Firenze per un affascinante itinerario che ha fatto tappa a San Gimignano, Montepulciano e Montalcino. Di seguito qualche considerazione sulle annate ed i vini degustati per ognuna delle tipologie, anticipando già che nei prossimi mesi dedicherò un singolo articolo per ognuno dei vini in questione, dando come sempre ampio spazio alle storie dei produttori che mi hanno particolarmente colpito.

Quinta giornata: vernaccia di san gimignano
San Gimignano è un meraviglioso comune in provincia di Siena, a sud-ovest di Firenze, posto su un'alta collina nella Val d'Elsa. Circondato da mura del XIII secolo, con un Duomo in cui vi sono affreschi del Ghirlandaio, è stato dichiarato dall'Unesco Patrimonio dell'umanità.
E' un territorio molto vocato per le produzioni vitivinicole: la superficie destinata a vigneto è di 1.900 ettari, di cui 720 dedicati alla Vernaccia, il vitigno a bacca bianca simbolo della zona e sicuramente il più importante vino bianco di Toscana.
Del programma della manifestazione, il 14 febbraio, voglio ricordare la degustazione condotta da Daniele Cernilli e Riccardo Viscardi, con 12 vini proposti, 6 Vernaccia di San Gimignano e 6 vini bianchi italiani italiani di diverse denominazioni: Collio Friulano, Custoza Superiore, Greco di Tufo, Sicilia Grillo, Soave Classico e Verdicchio di Matelica.

Tornando ai miei assaggi, qualche considerazione sulle annate: il 2017 si conferma annata difficile, ma i produttori hanno saputo ben affrontarla, ottenendo freschezza, un più che sufficiente bagaglio olfattivo ed una buona struttura. Di enorme interesse l'annata 2016, dal grande potenziale evolutivo.
Voglio segnalare i seguenti nove vini:

Annata 2017
Poderi Arcangelo – Vernaccia di San Gimignano Terra del Lago
Tenuta La Vigna – Vernaccia di San Gimignano (campione di botte) 2017
Signano – Vernaccia di San Gimignano Poggiarelli
Fontaleoni – Vernaccia di San Gimignano 2017

Annata 2016
Poderi del Paradiso – Vernaccia di San Gimignano Biscondola
Cesani – Vernaccia di San Gimignano Clamys
Panizzi – Vernaccia di San Gimignano Vigna Santa Margherita

Annata e Riserva 2015
Il Palagione – Vernaccia di San Gimignano Lyra
Fontaleoni– Vernaccia di San Gimignano Riserva

Sesta giornata: vino nobile di Montepulciano
Montepulciano è una splendida città toscana che sorge sulle colline della provincia di Siena, a cavallo tra la Valdichiana e la Val d'Orcia. Di origine etrusca, è un borgo medievale racchiuso entro tre cerchie di mura. Il settore vinicolo rappresenta la principale attività produttiva di Montepulciano: sono 2.000 gli ettari di vigneto, di cui circa 1.250 dedicati alla produzione del Vino Nobile di Montepulciano, situati ad un'altitudine compresa tra i 250 e i 600 metri s.l.m. Le aziende produttrici associate al consorzio sono 76 e rappresentano oltre il 90 % della superficie vitata.

Il Vino Nobile è un rosso, ottenuto con non meno del 70 % di uve di Sangiovese, che effettua almeno 24 mesi di maturazione, di cui un minimo di 12 in legno.
Venendo alle mie degustazioni, tenute il 15 febbraio, protagonista è stata l'annata 2015, che ho trovato entusiasmante, con un uso del legno sapiente e non invasivo, con grande incidenza delle note fruttate, di sentori balsamici e note speziate ben integrare. Credo di poter riassumere definendo il Vino Nobile di Montepulciano come la grande rivelazione delle Anteprime Toscane 2018.
Voglio segnalare i seguenti 16 vini:
Annata e Selezione 2015
Metinella – Vino Nobile di Montepulciano Burberosso
Bindella – Vino Nobile di Montepulciano
Fattoria La Braccesca – Vino Nobile di Montepulciano
Metinella – Vino Nobile di Montepulciano Selezione 142-4 2015
Fattoria della Talosa – Vino Nobile di Montepulciano
Le Bèrne – Vino Nobile di Montepulciano
Gattavecchi – Vino Nobile di Montepulciano
Il Molinaccio – Vino Nobile di Montepulciano La Spinosa
Annate, Selezioni e Riserve Annate Precedenti
Antico Colle – Vino Nobile di Montepulciano Riserva Il Saggio 2013
Contucci – Vino Nobile di Montepulciano Selezione 2014 ''Mulinvecchio'
Contucci – Vino Nobile di Montepulciano Selezione 2014 ''Pietrarossa'
Barbanera – Vino Nobile di Montepulciano 2013
Boscarelli – Vino Nobile di Montepulciano Riserva 2013
Dei – Vino Nobile di Montepulciano Riserva Bossona (campione di botte) 2013
Fattoria del Cerro – Vino Nobile di Montepulciano Riserva (campione di botte) 2014
La Ciarliana – Vino Nobile di Montepulciano Selezione Vigna Scianello 2012

Settima e ottava giornata: brunello di Montalcino
Benvenuto Brunello ha chiuso come ogni anno le Anteprime Toscane, 16 e 17 febbraio.
Montalcino, 564 metri s.l.m., si trova a 40 km a sud di Siena, in un territorio delimitato dalle valli dell'Orcia, dell'Asso e dell'Ombrone. Borgo medievale, la collina su cui sorge era probabilmente abitata già in epoca etrusca. Economia prevalentemente agricola, con un 15 % di territorio adibito a vigneti, per un totale di 3.500 ettari, di cui 2.100 destinati al Brunello di Montalcino. I produttori sono 258, tra cui 208 che escono con propria etichetta, e sono tutti associati al Consorzio, caso unico in Italia. Il Brunello è uno dei più importanti e pregiati vini rossi italiani, ottenuto esclusivamente da uve Sangiovese. In degustazione vi era l'annata 2013, la Riserva 2012, oltre al Rosso di Montalcino, al Moscadello e al S.Antimo. Mi sono concentrato sul Brunello e la prima considerazione che mi sento di fare è di grande apprezzamento per l'annata 2013, con un andamento qualitativo medio estremamente elevato. Di rilievo anche la Riserva 2012, annata ufficialmente ''a cinque stelle''.

Voglio segnalare i seguenti 16 vini:
Brunello Annata e Selezione 2013
Cortonesi – Brunello di Montalcino Poggiarelli
Il Marroneto – Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie
La Togata – Brunello di Montalcino Seconda stella a destra
Le Ragnaie – Brunello di Montalcino V.V.
Tassi di Franci Franca – Brunello di Montalcino Tassi Sel.
La Lecciaia – Brunello di Montalcino
Cupano – Brunello di Montalcino
Mastrojanni – Brunello di Montalcino Vigna Loreto
Brunello Riserva 2012
Fanti – Brunello di Montalcino Riserva Vigna Le Macchiarelle
Tenute Silvio Nardi – Brunello di Montalcino Riserva Poggio Doria
Poggio Antico – Brunello di Montalcino Riserva
Donatella Cinelli Colombini – Brunello di Montalcino Riserva
Tiezzi– Brunello di Montalcino Riserva Vigna Soccorso
Fattoi – Brunello di Montalcino Riserva
Argiano – Brunello di Montalcino Riserva
Poggio di Sotto – Brunello di Montalcino Riserva

© Riproduzione riservata