Food24

Italia Beer Festival: da quest'anno porte aperte anche alle birre estere

  • Abbonati
  • Accedi
Locandina

Italia Beer Festival: da quest'anno porte aperte anche alle birre estere

Il weekend che va dal 23 al 25 marzo andrà in scena la XIII edizione dell'IBF- Italia Beer Festival nello Spazio East Ends Studio 90 di Via Mecenate 88/a a Milano. Si tratta del primo festival che ha promosso le birre artigianali italiane e che da quest'anno ospita tanti birrifici esteri: dagli States troviamo il birrificio Lost Coast; dall'Inghilterra i birrifici Cromarty, Wylam, Trak; dalla Svezia i birrifici Stigbergets, O/O Brewing, Beerbliotek, Omnipollo; dalla Norvegia il birrificio 7F Jell; dalla Francia il birrificio Le Debauche; dal Belgio il birrificio Caulier; dalla Grecia i birrifici Chios e Satyr.

Tutto è iniziato nel 2005 quando Paolo Polli, fondatore della prima Associazione Degustatori Birra, del programma BQ TV dedicato alla birra e ai pub su Sky e la rivista BQ (Birra Artigianale di Qualità), ha sentito l'esigenza di creare una manifestazione che riunisse il meglio dell'artigianalità brassicola italiana.

“Tredici anni di festival sono un grande traguardo per me e per gli appassionati di birra artigianali, nonché per i birrifici che sono stati fedeli in tutti questi anni. Si può dire che siamo stati i pionieri di tanti festival che hanno preso ispirazione dal nostro, e per noi è un onore” racconta Polli. “Siamo stati tra i primi, 13 anni fa, a parlare di birra artigianale e a riunirci nel primo festival, ci hanno additato di follia. Ma dopo tante edizioni siamo ancora qui a offrire delle belle esperienze degustative a chi di birra ne capisce davvero. Per questo festival, per festeggiare il compimento dei 13 anni, ospitiamo per la prima volta anche dei birrifici esteri”.

Tredici è un numero negativo o fortunato? Per scongiurare qualsiasi pericolo per questa edizione si è deciso di portare a 6 euro il prezzo di ingresso alla manifestazione rispetto agli 8 euro degli anni scorsi. Novità anche food in questa edizione: in degustazione le pizze di Ambaradan, dove è cliente a decidere quanto vale la propria cena, si decide quanto pagare la propria pizza decretando se M (migliorabile), B (buona) o O (ottima.

Ecco la lista dei birrifici italiani presenti:
Birrificio BQ di Milano
Birrificio WAR di Cassina de’ Pecchi (MI)
Birrificio L’Inconsueto di Busto Arsizio (VA)
Birra Eretica di Ornago (MB)
Birrificio The Brave di Lodi
Birrificio Opera- Pavese di Pavia
Birrificio Legnone di Dubino (So)
La Birra di Meni di Cavasso Nuovo (PN)
Birrificio Otus di Seriate (BG)
Birrificio Toccalmatto di Fidenza (PR)
Birra Epica di Sinagra (ME)

© Riproduzione riservata