Food24

Alla Casina Valadier cene oniriche sulle note di Led Zeppelin e Pink Floyd

  • Abbonati
  • Accedi
Ristoranti

Alla Casina Valadier cene oniriche sulle note di Led Zeppelin e Pink Floyd

Il cibo in un'altra dimensione. Oltre il tempo, lo spazio, la realtà. Fluorescente, virtuale, tecnologico, arcaico. Che c'è e non si vede: è solo un profumo, un'idea che inebria. O che prende forma dentro piccole conche di pietra o sfoglie di madreperla. O si destruttura su un tavolo bianco con pennellate, gocce e spuzzi di polveri, sabbie e pigmenti: un dripping alla Pollock. Intorno ballerine farfalla, illusionisti, spazi siderali, campi di grano mossi dal vento, scorci urbani e vecchie pellicole cinematografiche. Il food come al Cirque du soleil.

Menù virtuale, musicale e gastronomico
Sotto (o sopra) aleggia l'anima errante di Tom Waits, scorre la musica di Led Zeppelin e Pink Floyd, si dissolvono tra arabeschi digitali le melodie di Ludovico Einaudi. E mentre il tavolo si colora come una tela, ecco materializzarsi una quenelle di scottona e dentice accompagnata da rigatoni di cacio e pepe serviti “asciutti” nella mano. Cubetti di ricciola marinata con testa di gambero, tapenade di olive e cioccolato bianco. Spinaci, gamberi, riduzione di Campari e arancia. Piccione al caffè, Raviolini alla gricia e consommé di guanciale (filtrato in una caffettiera), un sorbetto d'aria di bergamotto e per dessert spume, mousse e altre consistenze che rievocano le azioni rituali della pittura di sabbia praticata dagli indiani di America.

DiscoverIt con Massimo Viglietti
Questo è DiscoverIt che per 6 mesi, il venerdì e il sabato, andrà in scena alla Casina Valadier, un progetto di Pier Paolo Rosselli, founder di “Immersive show dinner”, che ha scelto Roma e una delle location più suggestive della città per trasformare un'esperienza gastronomica in qualcosa che si avvicina al sogno.

Ai fornelli c'è Massimo Viglietti, stella Michelin di Enoteca Achilli al Parlamento. Chef rude, di origini liguri, che però interpreta con tocchi di eleganza e di innovazione la cucina italiana e alcuni classici della tradizione romana: la gricia ad esempio si innalza a piatto gourmet con foglia d'oro (sulle note di Yann Tiersen) in una scodella di Pordamsa, azienda della Costa Brava che produce bellissime porcellane. Soavi i vini delle Tenute Allegrini Estates che accompagnano le portate, dal Vermentino al Rosso di Montalcino fino a Recioto della Valpolicella.

Grand tour of Italy
Come dentro a una lanterna magica si parte dalle stelle per un Grand tour of Italy tra i grandi maestri della pittura, del cinema, del vino, tra le città d'arte e la moda: sulle pareti si anima la food couture di Gattinoni. Tutto è cibo, arte e natura, con effetti speciali. Guida il gruppo l'attrice Sara Ricci con le giovani conduttrici Lorenza Veronica e Maria Vittoria Casarotti. Si esibiscono performer nazionali ed internazionali, danzatori e illusionisti.
Per i prossimi appuntamenti accanto a Viglietti si avvicenderanno nuovi chef, diversi tra loro per talento, filosofia e carattere, come Stefano Marzetti del Ristorante Mirabelle dell'Hotel Splendide Royal, Giuseppe Di Iorio del Ristorante Aroma al Colosseo di Palazzo Manfredi. Fra i partner anche Campari.

© Riproduzione riservata