Food24

#oggirosé: più di 300 eventi per celebrare i rosati italiani

  • Abbonati
  • Accedi
22 giugno

#oggirosé: più di 300 eventi per celebrare i rosati italiani

Una giornata “in rosa” per il Belpaese. Non è la tappa conclusiva del Giro d'Italia, ma l'evento #oggirosé che venerdì 22 giugno anima l'intera penisola con aperitivi, cene e degustazioni tematiche per un totale di oltre 300 microeventi dedicati al vino rosato italiano. Una data non casuale, dato che il 22 giugno è stato fissato dai provenzali come International Rosé Day, che vede la celebrazione del vino rosato in tutto il mondo.

Capofila dell'evento italiano è il Consorzio del Chiaretto e del Bardolino, che assieme ai Consorzi del Valtènesi, dei Vini d'Abruzzo (per il Cerasuolo d'Abruzzo), del Castel del Monte e del Salice Salentino ha da poco firmato un patto d'intenti per la valorizzazione del rosato autoctono italiano.
«La proposta di #oggirosé ha suscitato da subito una grande curiosità tra cantine, bar, enoteche e esercizi commerciali – riferisce Franco Cristoforetti, presidente del Consorzio Chiaretto e Bardolino – D'altra parte il rosé sta ottenendo un successo sempre maggiore sul mercato e registra un deciso incremento nella produzione. Nel caso del Chiaretto di Bardolino le vendite 2018 hanno raggiunto a fine maggio 4,4 milioni di bottiglie, con un incremento dell'8,2% sullo stesso periodo dello scorso anno».

Il via ufficiale a #oggirosé verrà dato alla mezzanotte del 21 giugno dalla Tenuta San Martino di Legnago (Vr) al termine della manifestazione Rosé in Tenuta, che vede protagonisti i rosati italiani. Il calendario di tutti gli eventi è disponibile sul sito oggirose.it.


Uve del Trasimeno

La Notte dei Borghi più belli d'Italia in rosa sul Trasimeno
Subito dopo l'evento nazionale, i rosati sono ancora protagonisti con la prima edizione del Trasimeno Rosé Festival, una serata interamente dedicata ai vini rosati del territorio umbro promossa dal Consorzio Tutela Vini Trasimeno.
Sabato 23 giugno sarà infatti la notte rosa del Lago Trasimeno. In occasione della Notte Romantica dei Borghi più belli d'Italia, l'appuntamento è in una trentina di ristoranti dell'area del lago che riceveranno dalle cantine del Consorzio alcune etichette dei loro vini rosati da offrire ai clienti per l'aperitivo e abbinati con menù a tema basati sui prodotti del territorio.
Nell'area si coltivano varietà come il Sangiovese e il Gamay del Trasimeno, particolarmente vocate alla produzione di vini rosati, tanto che nel disciplinare della DOC Trasimeno verrà presto inserita la possibilità di vinificare in rosato con uve provenienti da questa varietà.

Premi francesi per i rosati made in Italy
Le cinque denominazioni si sono confermate al vertice del settore anche durante il Mondial du Rosé 2018 svoltosi a fine aprile a Cannes, nella patria del rosé francese. Da segnalare le 6 medaglie d'oro conquistate da Castel del Monte Bombino Nero Veritas e da Castel del Monte Rosato Primaronda, entrambe della cantina Torrevento, dal Cerasuolo d'Abruzzo Colle Maggio di Torre Zambra e da tre etichette di Chiaretto di Bardolino (Heaven Scent di Vigneti Villabella, Tecla di Benazzoli e Classico di Valetti). Completano il palmares otto medaglie d'argento, tutte per il Chiaretto gardesano: sulla sponda Bardolino con I Seregni di Tinazzi, il Chiaretto di Monteci e il Villa Cordevigo Bio di Vigneti Villabella, mentre tra i Valtènesi con le cantine Due Pini, Monte Cicogna, La Guarda, Avanzi e La Pergola con Selene.

© Riproduzione riservata