Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 13 aprile 2012 alle ore 06:45.

My24


La multinazionale francese Alstom rafforza la sua presenza in Italia con un investimento importante a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano. Sesto sarà centro di eccellenza mondiale del gruppo nei settori dei trasporti e dell'energia con circa mille addetti. Alstom, già presente in Italia con 13 sedi e 3.500 dipendenti, si appresta a siglare con il Comune lombardo (la firma è attesa a giorni) l'accordo per la costruzione di una nuova sede sul territorio sestese. Il sito sarà il centro di competenza mondiale del settore Grid (trasmissione di energia) per la ricerca, sviluppo e produzione di passanti per trasformatori in corrente alternata e continua, sottostazioni in gas e generatori per l'alta tensione.
Per la realizzazione del l'area, che sorgerà nella zona Sesto Vulcano, Alstom investirà 34 milioni di euro, 11 dei quali destinati allo sviluppo di attività di ricerca. In particolare sarà realizzato un laboratorio, unico in Italia, per effettuare i test di isolatori per trasformatori ad altissima tensione in corrente continua e alternata per i produttori di trasformatori di potenza di tutto il mondo.
Nella nuova sede, che impiegherà 140 persone, 30 delle quali dedicate alla ricerca e progettazione, confluiranno le attività e i dipendenti dell'attuale sito di Milano (ex Passoni & Villa) già attivo nella ricerca, progettazione, sviluppo e produzione di isolatori passanti a condensatore per qualsiasi tipo di applicazione. L'obiettivo, nel breve periodo, è di creare un centro di eccellenza mondiale di Alstom Grid per la produzione di isolatori per trasformatori in corrente alternata e continua con tecnologie innovative. La nuova seda sarà ultimata entro luglio 2013 e le attività produttive partiranno da settembre/ottobre 2013.
Con il nuovo sito Grid, Alstom potrà vantare a Sesto San Giovanni un polo tecnologico dell'energia e dei trasporti con circa mille addetti, tra i principali nel panorama industriale italiano. Nell'area di Sesto sono infatti già attive da quasi 15 anni le sedi di Alstom Transport (380 dipendenti), centro di eccellenza mondiale del gruppo per i sistemi di trazione per treni, tram, metropolitane di tutto il mondo e di Alstom Power (540 dipendenti), centro di eccellenza per la produzione di barre statoriche per generatori e per i sistemi di controllo ambientale.
«Con questo investimento – spiega al Sole 24 Ore il presidente di Alstom Italia, Antonino Turicchi – il gruppo conferma di credere nell'Italia e nell'eccellenza italiana nei settori dell'energia e dei trasporti. Il nostro gruppo ha raccolto l'eredità di nomi storici dell'industria italiana, quali Ercole Marelli, Fiat Ferroviaria e, più di recente, Passoni & Villa e intende mantenere alta questa tradizione. Il Comune di Sesto ha assicurato che velocizzerà al massimo le procedure burocratiche e autorizzative e noi contiamo di rispettare i tempi che ci siamo dati». Le sedi italiane di Alstom Grid, sottolinea Turicchi, progettano e producono tecnologie innovative che dall'Italia vengono esportate in tutto il mondo in progetti di primo piano come le Tre Gole in Cina e Rio Madeira in Brasile, la linea elettrica più lunga al mondo.
Turicchi, ex direttore generale di Cassa depositi e prestiti, guarda anche a un'altra sfida: la maxi-gara per 130 treni regionali che Ferrovie dello Stato lancerà nei prossimi mesi. «Siamo pronti per la gara – dice Turicchi –, il modello di riferimento è il Malpensa Express, che abbiamo già consegnato a TreNord». In ambito ferroviario si ricorda che il nuovo treno Italo di Ntv, il concorrente di Fs nei servizi al Alta velocità, è prodotto da Alstom.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
I NUMERI

34
L'investimento
Per la realizzazione del nuovo centro di Alstom a Sesto San Giovanni nel settore Grid (trasmissione di energia) la multinazionale investirà 34 milioni di euro, 11 dei quali destinati allo sviluppo di attività di ricerca su tecnologie innovative
1.000
Gli addetti
Con il nuovo sito Grid, Alstom potrà vantare a Sesto San Giovanni, l'ex capitale italiana dell'acciaio, un polo tecnologico dell'energia e dei trasporti, con circa mille addetti
1,2
Il fatturato
Presente in Italia dal 1998 con 13 sedi e circa 3.500 lavoratori, Alstom ha registrato nell'anno fiscale 2010/2011 un fatturato di 1,2 miliardi di euro