Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 28 giugno 2013 alle ore 07:27.

My24
Internet, telefonate e sms dal 1° luglio meno cari in Europa. Le nuove tariffe

Telefonare dall'Europa o dai Paesi aderenti (31 in tutto: i 28 della Ue, compresa quindi la Corazia, più Svizzera, Norvegia e Islanda) in Italia costerà il 17% in meno; ricevere telefonate da un Paese europeo o da uno dei Paesi aderenti il 12% in meno, inviare sms l'11% in meno e connettersi a internet il 36% in meno. Dal 1° luglio spostarsi nel Vecchio Continente genererà qualche patema in meno.

Da lunedì infatti entreranno in vigore le nuove tariffe per il roaming telefonico con le nuove soglie imposte dall'Unione Europea. Tutti i Paesi aderenti saranno obbligati a repecire le nuove tariffe, applicando l'Iva che, questa sì, differisce da Stato a Stato. Tagli che non saranno certamente invisi ai consumatori. Secondo una recente ricerca - basata su interviste realizzate su un campione di 800 frequent flyers nel mondo - il 44% dei roamers spegne il roaming dati all'estero. Di questi, l'86% lo fa per ragioni economiche (paura di costi eccessivi).

Il taglio delle tariffe in vigore dal 1° luglio è quindi un update del regolamento entrato in vigore lo scorso anno e che per la prima volta ha fissato un limite tariffario per il roaming. Anche la Croazia per la prima volta entrerà a far parte dei Paesi coperti dalle nuove regole e l'Unione europea stessa immagina costi ridotti (15 volte in meno per navigare su internet e 10 volte in meno per le chiamate) anche per chi andrà in vacanza in questo Paese. È dal 2007 che la Commissione Ue sta progressivamente obbligando le compagnie telefoniche a ridurre i costi per i cittadini Ue che si spostano in un altro stato membro per chiamate ricevute ed emesse, sms e traffico dati. Dopo sei anni di interventi Ue, i costi sono stati complessivamente ridotti dell'80%, evidentemente senza gaudio per le telco. L'anno prossimo, al primo luglio 2014, è già prevista un'ulteriore sforbiciata dei prezzi del roaming.

E così per esempio per il traffico dati la riduzione sarà superiore alla metà (si scenderà a 20 centesimi per megabyte Iva esclusa). Tutto questo mentre da Buxelles il commissario Ue all'agenda digitale Neelie Kroes ha annunciato a fine maggio di voler arrivare a eliminare del tutto i costi del roaming, presentando una proposta legislativa in questo senso entro Pasqua dell'anno prossimo.

Nel dettaglio, da lunedì prossimo le nuove tariffe di roaming nell'Ue prevedono un massimo di 45 centesimi per megabyte più Iva addebitati per kilobyte utilizzato, le chiamate effettuate non potranno costare più di 24 centesimi al minuto più Iva, quelle ricevute 7 centesimi al minuto più Iva e gli sms 8 centesimi più Iva. In Itralia, considerando un'Iva al 21%, chiamare all'estero in uno dei Paesi aderenti costerà 29.04 centesimi al minuto, mentre ricevere all'estero farà scattare un taglio al credito di 8.47 centesimi al minuto. Per gli sms si passerà daa 9.6 centesimi (da 10,8). Il vero taglio è sui dati, il cui costo di scaricamento da 84.7 centesimi per MB a 54.45 centesimi/MB.

Del resto è su tablet e smartphone e sul traffico in mobilità che si gioca la vera partita per gli operatori che, comunque, hanno già messo a punto offerte per giocarsi la fedeltà (o magari rosicchiare quote) nei mesi in cui più si va in vacanza. Proprio l'altro ieri Vodafone ha annunciato le sue offerte: al costo di 3 euro al giorno addebitati solo in caso di effettivo utilizzo, i clienti ricaricabili di Vodafone Italia hanno a disposizione 50 minuti di chiamate, 50 sms e i primi 500 Mb di navigazione alla velocità massima consentita dalla rete. Anche Tim ha offerte per i suoi utenti che si trovano all'estero, con gli Usa che costano come l'Europa (con viaggio Full per esempio il costo è di 16 centesimi al minuto per le chiamate ricevute e quelle effettuate verso Italia, Europa e Usa; 16 cent al minuto per gli sms e 25 Mb di Internet a 3 euro al giorno). Wind, che in base a un'analisi della customer satisfaction realizzata dall'istituto tedesco Qualità Finanza è il primo fra gli operatori per per il giudizio sia dei clienti con ricaricabili, sia con abbonamenti, ha vari piani tariffari che comprendono anche in questo caso gli Usa oltre all'Europa; fra queste l'all inclusive per ricaricabile al costo di 2 euro al giorno per effettivo utilizzo. 3 Italia mette a disposizione il servizio Soglia di Spesa Roaming Internet all'Estero. Il cliente può scegliere tra 4 opzioni: 60 euro (è quella attiva di default), 120 euro, 180 euro, Illimitato (nessuna soglia). Al raggiungimento dell'80% della soglia scelta il cliente riceve il primo messaggio di avviso e, una volta raggiunto il 100% della soglia, la navigazione Internet viene disabilitata. Per continuare a navigare, il cliente potrà modificare la sua soglia chiamando il numero dedicato gratuito anche all'estero (+39 393 393 4077).

Di seguito le offerte degli operatori: Vodafone; Tim; Wind; 3 Italia

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi