Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 16 gennaio 2015 alle ore 17:27.

My24
(Olycom)(Olycom)

PESARO - Area no tax per le nuove attività commerciali che si insediano nel centro storico, esenzione da Imu, Tari, Tasi, tassa sull'occupazione e sulla pubblicità per tutte le imprese che creano occupazione. Poi 250 nuovi posti di lavoro entro la fine dell'anno. Con una operazione di spending review – i soli dirigenti sono stati ridotti da 18 a 10, con un risparmio annuo di 250mila euro – il Comune di Pesaro finanzia un piano contro la recessione per sostenere le imprese e creare nuova occupazione.

Entro il 2015, tra reclutamento nell'ambito dei progetti europei, tirocini formativi nell'aziende, con un contributo pubblico di 125mila euro prelevati dal fondo comunale anticrisi, l'accordo con una catena della grande distribuzione organizzata (che si rifornirà da una cooperativa agricola di nuova costituzione formata da una cinquantina di persone) saranno collocati 250 giovani. Di questi 80 potranno usufruire di sei mesi di formazione retribuiti nelle imprese del territorio, 40 dei quali grazie al finanziamento comunale, mentre gli altri saranno inseriti dalle stesse aziende che hanno raggiunto l'accordo con il Comune. Obiettivo: stabilizzare i tirocinanti, al termine della formazione, con contratti a tempo indeterminato.

Il piano, messo a punto dall'assessore al Bilancio Antonello Delle Noci, è il frutto di un protocollo d'intesa con le associazioni di categoria, le organizzazioni sindacali, le singole imprese e le associazioni del terzo settore. Per agevolare il settore delle costruzioni, in profondissima crisi, è stato deciso il taglio del 50% degli oneri di urbanizzazione, sia in caso di ristrutturazioni sia per le nuove edificazioni. Il centro storico della città, per le nuove attività commerciali, è diventata area no tax: per tre anni tutte le nuove imprese sono escluse dal pagamento dei tributi e delle tasse comunali, mentre per i proprietari degli immobili commerciali è prevista una riduzione del 30% dell'Imu se accettano di stipulare un contratto d'affitto a canone calmierato.

Esenzione fiscale, sempre per tre anni, anche per tutte quelle imprese di nuova costituzione, in ogni settore, che dimostrano di aver creato occupazione. Il Comune si è inoltre dotato di un nuovo servizio, l'ufficio sviluppo opportunità, al servizio delle start up e delle aziende per accedere alle agevolazioni fiscali o districarsi, tra bandi e normative, per accedere ai finanziamenti regionali, statali o europei.

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi